Gina Lollobrigida: "A 92 anni scrivo la mia biografia"

Ospite a “La vita in diretta Estate”, la bersagliera del cinema italiano festeggia il suo compleanno e annuncia l’uscita di un libro ricco di aneddoti, amori e segreti

Gina Lollobrigida: "A 92 anni scrivo la mia biografia"

Gina Lollobrigida è nata il 4 luglio e proprio oggi spegne 92 candeline. Per fare un regalo al suo pubblico, l’attrice è intervenuta alle telecamere di Rai1, ospite di Lisa Marzoli e Beppe Convertini a La vita in diretta Estate, per annunciare la prossima uscita della sua autobiografia. La bersagliera del cinema italiano è intenzionata a ripercorre le tappe più significative della sua lunga carriera, svelando aneddoti e segreti, successi e corteggiatori illustri.

Uno dei più “insistenti” è stato Howard Hughes, il produttore hollywoodiano di film come Scarface e Il mio corpo ti scalderà, interpretato da Leonardo DiCaprio nel biopic The Aviator di Martin Scorsese. “Quello sì che mi ha fatto la corte – rivela la Lollo – almeno per 12 anni, perché voleva sposarmi”.

Gina Lollobrigida, che scene d’amore con Yul Brynner

Un altro artista indimenticabile con cui la Lollobrigida ha incrociato il proprio destino è stato Yul Brynner, il protagonista di memorabili film come Il re ed io, I dieci comandamenti, Anastasia, I magnifici sette e Il mondo dei robot. “Facevamo delle scene d’amore – ricorda l’attrice – e il bacio non finiva mai, il regista diceva ‘stop’ ma noi non lo sentivamo assolutamente”. Insieme, i due hanno girato il kolossal Salomone e la regina di Saba di King Vidor: il loro incontro fu fortuito perché Brynner prese in corsa il posto di Tyrone Power, morto durante le riprese.

Inevitabile è poi il ricordo di Vittorio De Sica, con lei protagonista di Pane, amore e fantasia (la commedia che la rese popolare) e del successivo Pane, amore e gelosia. “C’era una grande amicizia – dice la Lollo – e una grande stima, è tutto quello che posso dire”. In attesa che arrivi anche in Italia il documentario The Last Diva, che racconta la sua fortunata carriera tra il Belpaese e gli Stati Uniti, Gina Lollobrigida ammette di non riuscire a stare ferma neanche per un attimo. “Continuo a lavorare – spiega la diva – perché per me lavorare è vivere, non posso stare senza far niente”.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti