Grande Fratello VIP, Alba Parietti dice no: "Voce gratuita e lesiva"

Si rincorrono le voci sui concorrenti della prima edizione del Grande Fratello VIP. Alba Parietti smentisce le trattative: "Voce gratuita e lesiva"

Grande Fratello VIP, Alba Parietti dice no: "Voce gratuita e lesiva"

L'autunno televisivo si avvicina sempre di più e ormai sono pronti i programmi che vanno in onda a partire da settembre. In casa Mediaset i riflettori sono tutti puntati sul Grande Fratello, il primo reality che troverà spazio nel palinsesto di Canale 5. Quando tutti gli inquilini "non famosi" abbandoneranno la Casa, le stanze saranno arredate nuovamente per dare ospitalità ai VIP, che daranno vita alla prima edizione dedicata alle celebrità del papà di tutti i reality. E questi sono i giorni in cui sui giornali si diffondono i nomi dei presunti "provinati". Riepilogando i nomi apparsi nei rumor, nell'elenco compaiono Cristiano Malgioglio, Valeria Marini, Alba Parietti, Tina Cipollari, Vladimir Luxuria, Brigitte Nielsen, Flavia Vento e Ana Laura Ribas. Tutti personaggi che già in passato hanno partecipato a dei reality e che entrerebbero anche nel cast della prima edizione del Grande Fratello VIP di Canale 5. A dire il vero, si tratta di nomi che ritornano puntualmente ogni anno per ogni cast formato da personaggi famosi, e quindi non possono mancare nemmeno nella vigilia di questo "nuovo" reality.

Si tratterebbe però solo di voci diffuse dai giornali. A dimostrazione di ciò, infatti, c'è il post pubblicato da Alba Parietti sulla propria pagina Facebook: la diva per eccellenza dello spettacolo italiano smentisce di essere in procinto di divenire una delle inquiline del Grande Fratello. E lo fa usando parole che non lasciano alcun dubbio: «Smentisco categoricamente e molto seccata di aver mai preso in considerazione l'ipotesi né di essere mai stata in trattativa per il "Grande Fratello VIP" - scrive la Parietti - Non ho mai voluto né accettato nessuna partecipazione a reality di questo tipo». Addirittura Alba avrebbe parlato di «voce gratuita e lesiva». A questo punto si attendono conferme o smentite da parte degli altri personaggi interessati da queste voci di corridoio.

Commenti