Cultura e Spettacoli

An Harbor: bocciato a X Factor, esplode sul web

La storia di Federico Pagani, in arte An Harbor: bocciato ai casting di X Factor nonostante gli elogi, ritorna sul web col singolo "By the smokestack"

An Harbor: bocciato a X Factor, esplode sul web

Durante i casting dell'ultima edizione di X Factor in pochi hanno davvero lasciato il segno nel pubblico in studio e in quello a casa. Federico Pagani fu uno di questi. Barba lunghissima, chitarra al collo, sembrava quasi spaesato sul palco del talent di SKY. Portava un suo singolo inedito, "By the smokestack", eseguito solo chitarra e voce. Il feeling col pubblico fu immediato: applausi scroscianti, standing ovation, i giudici lo riempirono di elogi, Victoria Cabello definì la sua voce «dolce e tagliente», Mika addirittura memorizzò in pochi attimi quel ritornello che si fissa subito in mente, quel «na na na this love is a glimmer in the night» ("questo amore è un barlume nella notte"). Il giorno dopo tutti i siti parlavano di An Harbor, il suo nome d'arte, e del suo inedito. Nel programma, però, l'entusiasmo durò ben poco: riuscì ad accedere ai Bootcamp, dove però i giudici a sorpresa lo eliminarono.

La conclusione infelice di quella vicenda, però, per Federico rappresentò un nuovo inizio. Tantissimi concerti su e giù in tutto il paese, tante performance dal vivo, solo lui e il pubblico. E quel singolo che, a distanza di nove mesi, oggi ritrova vita grazie a un nuovo arrangiamento e a un video ufficiale. «L'ho fatto così perchè mi piace così, ogni singola nota di questa canzone è stata scelta con grande cura e attenzione e sempre prima di tutto col cuore», scrive su Facebook Federico, che nel frattempo ha tagliato la barba. Poi continua: «Se ripenso agli ultimi 9 mesi della mia vita non posso negare che siano stati bellissimi, a modo loro. Come dico sempre, in modo un po' sciocco e ironico, le cose che contano di più per me sono l'amore, l'odio, il rock'n'roll e "non mollare mai" e in questo lungo percorso che mi ha portato all'uscita di questa canzone credo di avere sperimentato e allenato duramente la mia consapevolezza di tutti e quattro questi aspetti della (mia) vita».

«Come succede ai personaggi di questo video - insiste ancora An Harbor - penso di avere imparato ancora una volta cosa significhi non mollare mai, non arrendersi, nonostante tutto. Perché in fondo c'è sempre un motivo, anche piccolo e insignificante agli occhi degli altri, c'è sempre anche una sola persona per cui vale la pena continuare a fare quello che stiamo facendo ed essere quello che siamo». La nascita ufficiale di questo singolo, molto bello, è la dimostrazione di tutto ciò.

Commenti