Iva Zanicchi stronca Conte: "Non sa che pesci prendere, si arrampicano sui vetri"

Iva Zanicchi è intervenuta ai microfoni di Un giorno da pecora e ha detto la sua sugli Stati Generali e Giuseppe Conte; tra il serio e il faceto non ha risparmiato qualche sportellata al governo

Iva Zanicchi è intervenuta questo pomeriggio a Un giorno da pecora, il programma radiofonico di Radio1 e ha discusso di politica e pandemia con i conduttori. L'Aquila di Ligonchio non ha mai nascosto le sue idee e non si è mai tirata indietro quando qualcuno le ha chiesto qualche commento sull'attualità, anche quella più spinosa. Diretta e senza misure, anche questa volta Iva Zanicchi ha parlato a ruota libera, dando il suo personale giudizio su Conte e sulla situazione politica attuale.

Il lockdown imposto dal governo è stato un periodo difficile per tutti. Gli italiani hanno vissuto per due mesi chiusi nelle loro abitazioni e questo ha inevitabilmente influito sull'umore e sulla condizione psico-fisica del Paese. "Sono leggermente depressa, non ho ancora il mio buonumore ma voglio tornare a essere quella di prima, più divertente e spiritosa, come non sono più", ha detto Iva Zanicchi, che continua a vivere una vita poco mondana insieme a suo marito. I due escono poco, fanno fatica a riprendere il ritmo ma la cantante è fiduciosa sul fatto che gradualmente riuscirà a riprendere il suo ritmo. Quella di Iva Zanicchi è una condizione comune di tante persone, che dopo il lockdown non trovano più lo spirito e la voglia di riprendere la vita di prima.

Uno degli argomenti di più stretta attualità sono gli Stati Generali convocati da Giuseppe Conte a Villa Pamphili e anche in merito a questo, Iva Zanicchi non sembra avere molti dubbi. Scherza, ma non troppo quando li considera troppo chic e troppo eleganti e in merito a una sua possibile partecipazione è categorica: "Ci sono persone molto più importanti di me, ma se mi avessero invitato avrei declinato l'invito, non avrei saputo come presentarmi, quale abito fosse più adatto". Personalmente, però, il Premier Giuseppe Conte piace a Iva Zanicchi, che lo considera un uomo elegante e di classe ma nel suo immaginario è più un parente che un Capo di Governo: "Lo vedrei bene come fidanzato di una figlia".

La cantante ha posto l'accento sul presenzialismo televisivo di Giuseppe Conte nei mesi del lockdown e non manca di fare qualche appunto al Presidente del Consiglio: "Non ha mantenuto tutto quello che ha detto, ma non perché non lo abbia voluto ma perché non sa che pesci prendere. Si arrampicano sui vetri. Non per cattiveria, non riescono proprio ma vorrebbero fare". A questo, Iva Zanicchi aggiunge una frase che dà il senso del suo dicorso: "Non sono capaci, non mi riferisco a Conte".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Lugar

Ven, 19/06/2020 - 17:32

Iva ha ragione, Conte ha fatto lo stesso errore dei suoi predecessori, cioè, fidarsi dell'Europa.

cgf

Ven, 19/06/2020 - 18:14

HA PROPRIO RAGIONE, possibile che non ci sia nessuno che trovi il modo di dare all'Italia quello che lui, Re solA giuseppi, promette? Ma è lui che per mantenere il tro… pardon, il ruolo, si è dovuto attorniare di persone non troppo capaci, che potessero farlo sfigurare. Di certo il peggior governo nel periodo peggiore, lo sanno anche loro che sono sempre così attenti ai giudizi dall'estero.

gianf54

Ven, 19/06/2020 - 19:46

Brava IVA, ben detto...!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 20/06/2020 - 10:33

non è vero che "non sa che pesci prendere" per ora ha preso le sardine, che ci voleva vendere per merluzzi, e già sta pensando di prendere i pangasio e spacciarli per cernie della costa pugliese!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 20/06/2020 - 11:10

Ha ragione.