Kikò Nalli svela un retroscena sul matrimonio con Tina Cipollari

Kikò Nalli si lascia il passato alle spalle confidandosi durante il programma televisivo Vieni da Me di Caterina Balivo e spunta un insolito retroscena del giorno del matrimonio con Tina Cipollari

Kikò Nalli, hairstylist ed ex concorrente del Grande Fratello, è stato ospite della trasmissione televisiva Vieni da Me, andata in onda lunedì 20 gennaio e condotta da Caterina Balivo, e ha voluto ricordare il matrimonio con l’opinionista tv Tina Cipollari. Come ben sappiamo, infatti, è durante Uomini e Donne che Kikò conosce Tina, per poi sposarsi il 12 maggio 2005 e allargare la famiglia con tre bellissimi bambini: Mattias, Francesco e Gianluca.

Poi la doccia fredda. La coppia decide di separarsi e sui giornali si riversarono notizie su tradimenti, voci che sono sempre state negate da entrambi. Ed è proprio durante la convivenza all’interno della casa più spiata d’Italia che Kikò ha voluto spiegare il vero motivo dell’allontanamento. "Siamo stati sposati 15 anni. Perché è finita? Il vero motivo? La verità è che è finita la passione e poi l’amore. Adesso però è rimasto il rispetto e il bene", ha raccontato il parrucchiere di Sabaudia.

Così, nonostante un divorzio non proprio semplice, oggi sembra che la pace sia stata fatta, e il talk show condotto dalla Balivo è stato per Nalli lo sfondo ideale per lasciarsi andare ad alcune inaspettate confidenze. "L’ho portata a Parigi dopo 4 mesi. E, in albergo, abbiamo deciso di concepire il nostro primo giglio, Mattias. Ad un anno e mezzo dalla sua nascita, abbiamo deciso di sposarci. Sono sempre bei ricordi, emozionanti. Non mi sono mai pentito di averla sposata. Mi ha regalato le tre cose più belle al mondo. Rifarei tutto quello che ho fatto", ha ricordato emozionato Kikò.

Decisamente commovente è stato poi l’aneddoto che Kikò Nalli ha raccontato circa il giorno del matrimonio con Tina Cipollari. Durante quella giornata indimenticabile, infatti, il parrucchiere venne a conoscenza della malattia della madre. "Il mio volto era tesissimo perché quando sono uscito di casa per andare in chiesa mi è squillato il telefono: era un dottore, mi diceva di portare subito mia madre da lui perché aveva una malattia. Da parte mia ho preferito nascondere tutto a Tina, ho voluto essere felice in quel giorno e cercare di arrivare alla sera nel migliore dei modi, come avevamo sempre sognato", ha rivelato.

Poi il felice epilogo: "Pensavo di non riuscire a fare tutto insieme ma ce l’ho fatta. Il giorno dopo ho portato mia madre dove dovevo portarla, abbiamo fatto tutto il percorso che era necessario fare e fortunatamente è andato tutto bene: oggi mia madre c’è, è viva e va tutto alla grande".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.