Madonna, arrestato il figlio Rocco

Rocco Ritchie, il secondogenito della popstar Madonna, è stato arrestato lo scorso settembre: ecco cos'ha rivelato il Sun in queste ore

Madonna torna a far parlare di sé e non per l'ennesima provocazione sul palco oppure per un nuovo disco. Si tratta del figlio Rocco, il secondogenito avuto dalla relazione con il regista britannico Guy Ritchie. A quanto pare, il ragazzo è stato arrestato a Londra a fine settembre. È quanto riporta il Sun solo in queste ore e la vicenda sembra quasi la trama di un film del padre del ragazzo.

"Un sedicenne è stato arrestato per possesso di cannabis. È stato rilasciato e sottoposto allo Youth Offending Team di Camden", ha dichiarato un portavoce di Scotland Yard. Quest'ultimo è una sorta di servizio per i minori che sono accusati di infrangere la legge. Addosso a Rocco sono infatti state trovate alcune tracce di cannabis e, nello zainetto, un farmaco proibito.

La fonte del Sun ha spiegato che il figlio di Madonna - già oggetto di una contesa parentale - è diventato noto ai residenti locali "non per le giuste ragioni". "È stato visto agire in maniera sospetta - ha detto la fonte anonima - L'incidente è stato l'ultima goccia. Per i residenti locali la misura è colma per il suo modo di agire e hanno chiamato la polizia".

Qualcuno pensa che la popstar abbia anche pubblicato una didascalia su Instagram che farebbe riferimento alla rivelazione del Sun, accompagnata da alcuni versi di una notissima canzone di David Bowie. La didascalia correda il video di un altro dei figli della popstar, mentre monta a cavallo. "Possiamo batterli tutti", suggerisce la cantante ai suoi numerosi follower.

We are just gonna ride this week out! We Can Beat them forever and ever!!! We can All Be Hero's!!!

Un video pubblicato da Madonna (@madonna) in data:

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Anonimo (non verificato)