"Il Natale senza i nipoti? Non sarà la stessa cosa". E il punto di vista di Gianni Morandi sul virus

E in una recente intervista Gianni Morandi esprime il suo punto di vista sul virus e sui possibili divieti che saranno messi in atto dal prossimo DPCM

Oltre che cantante, Gianni Morandi in poco tempo è diventato anche fenomeno del web. Tanto da racimolare molti consensi sia dai fan storici che da quelli più giovani. Piccato e autoironico, le freddure di Gianni Morandi sono oramai molti celebri sui social. Fino a questo momento però è stato uno dei pochi artisti che non ha espresso un parere sul Covid e sull’attuale situazione sanitaria che tutti siamo vivendo. E, intervenuto a "Giletti 102.5", trasmissione radio condotta da Giletti e Luigi Santarelli, il celebre cantante italiano ha preso la parola su virus, contagi, distanziamento e ha aperto anche una parentesi su cosa potrebbe accadere durante le feste di Natale.

"Ammetto che è difficile parlare di questi argomenti", esordisce Gianni Morandi a Radio 102.5. "Io tutti i giorni continuo a ricevere testimonianze di persone che sono venute a contatto con il virus e che dicono di stare attenti. Non è vero che colpisce solo noi vecchi", aggiunge. E infatti durante l’intervista racconta di quella giovane ragazza di 21 anni che, senza patologie, è morta proprio a causa del Covid. "Io e mia moglie stiamo sempre molto attenti. Usciamo di meno ma, vivendo in campagna, possiamo dire di stare un po’ più tranquilli – ammette -. Ho la passione della corsa, ma se dovessi incontrare qualcuno mi allontano, e subito indosso la mascherina. Anche se qui in campagna è difficile che io possa incrociare una persona che voglia parlare con me".

E poi subito la stoccata al Natale, anche se dopo le dichiarazioni, subito torna su i suoi passai. Gianni Morandi infatti è stato interrogato in merito al prossimo DPCM che, secondo le indiscrezioni, dovrebbe andare in vigore dopo il 3 dicembre, e dove si stabilirà la vita durante le festività. "Senza i nipoti non è Natale – rivela -. Io sono abituato a passare la vigilia insieme a mio figlio e i nipoti attorno a un tavolo, e a Natale pranzo a pranzo della sorella di mia moglie. Ma staremo attenti". Da quel che sembra, pare che Gianni Morandi sia molto preoccupato che durante le feste possano salire i contagi.

"Dobbiamo prevenire una terza ondata. Potrebbe essere la peggiore- rivela-. Quindi io direi di passare un Natale sobrio, di pensare al bene, ai parenti stretti e recitare una poesia al Signore, e pensare prima di tutto alla salute. Se ci allarghiamo troppo come questa estate sarà la fine", conclude. E chissà se i consigli del celebre cantante saranno presi come esempio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Trinky

Trinky

Ven, 20/11/2020 - 14:34

E quindi?

scorpione2

Ven, 20/11/2020 - 14:38

aaa gianni', augurati che stai e state sempre bene, che te frega se un anno farai il natale da solo senza figli e nipoti e' piu' importante la salute. ps. immagina che durante o dopo il cenone venisse fuori un covidino cosa fai ti dai una martellata in testa o sui testicoli?