Silvio Muccino diventa falegname? No, è una bufala

Sebbene la notizia avesse fatto il giro delle maggiori testate italiane, è arrivata la smentita: Silvio Muccino non sta per diventare falegname

Silvio Muccino diventa falegname? No, è una bufala

La notizia che Silvio Muccino avesse abbandonato il mondo dello spettacolo e il cinema in particolare ha riempito i titoli delle testate giornalistiche negli ultimi giorni. A far discutere ancora di più era la scelta, da parte di Muccino, di abbandonare il mondo della settima arte per diventare falegname e aprire una propria attività in Umbria.

La notizia aveva fatto nascere sia sconcerto nei molti fan dell'attore e regista, sia battute ironiche dai detrattori di Silvio Muccino. Tuttavia la news ha avuto una vita brevissima: come riportato da TGCom24, lo staff di Silvio Muccino ha mandato immediatamente una nota secca in cui si può leggere: "È una fake news, non ha aperto un mobilificio artigianale". L'agenzia di Silvio Muccino, la CDA Studio Di Nardo, ha quindi svelato immediatamente la natura di bufala dalla notizia riportata dal alcuni dei maggiori siti di informazione del Paese.

Silvio Muccino manca dalla sala cinematografica dal lontano 2017, quando prese parte al film The Place, diretto da Paolo Genovese e scelto come film di chiusura della 12a Festa del Cinema di Roma. Nel corso della sua carriera ha preso parte a molti film, come L'ultimo bacio, Ricordati di me, Manuale d'amore e Il mio miglior nemico, in cui recitava come "antagonista" di Carlo Verdone.

Il suo debutto al cinema è stato vent'anni fa, nel 1999, con Come te nessuno mai, la cui regia era firmata dal fratello Gabriele Muccino, con il quale Silvio ha avuto più di un problema nel corso della sua carriera. In effetti, solo qualche anno fa il regista Gabriele Muccino aveva dichiarato di essere consapevole di non avere più l'occasione di recuperare il rapporto con il fratello, con il quale non si sentiva già da anni.

Silvio Muccino ha anche diretto tre film, quasi a voler seguire le orme del fratello con cui ha un rapporto tanto complicato: Parlami d'Amore nel 2008 dove aveva un ruolo anche Geraldine Chaplin, l'internazionale Un altro mondo nel 2010 e Le leggi del desiderio nel 2015. In tutte e tre le pellicole, Muccino si è ritagliato anche un ruolo per se stesso, spesso nei panni del protagonista.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

Grazie per il tuo commento