Thomas Markle: “Mi vergogno di mia figlia Meghan”

Presto protagonista su Channel 5 di un documentario in cui racconterà tutta la sua verità, il padre della Duchessa del Sussex ha dichiarato di provare vergogna per il comportamento irrispettoso e avido mostrato da sua figlia

Thomas Markle, il padre che Meghan non vede da più di due anni e che lei accusa di aver venduto delle sue lettere private ai tabloid inglesi, in una intervista esclusiva al Sun ha espresso tutto il suo disappunto per il comportamento della figlia. "Questa non è la ragazza che ho cresciuto", ha dichiarato l’ex direttore delle luci di Hollywood, ora in pensione, dispiaciuto nel vedere quanto "Meghan abbia deluso la Royal Family" portando il marito, il Principe Harry, ad abdicare dai suoi doveri di reale.

Thomas Markle, che è il protagonista di un documentario dal titolo "Thomas Markle: My Story", che andrà presto su Channel 5, ha definito Harry e Meghan "imbarazzanti" e sua figlia "una cacciatrice di dote che ha svenduto e reso così cheap la Corona inglese da farla assomigliare a un Walmart, gettando al vento il sogno di ogni ragazzina che desidera diventare una principessa e tutto questo solo per soldi".

Il padre 75enne, che non ha mai conosciuto il nipotino Archie, non è più disposto ad aspettare il perdono della figlia e passa al contrattacco dalle pagine del Sun insieme a suo figlio, Thomas Junior a cui avrebbe più volte confidato il sogno di riappacificarsi con la figlia da lui amorevolmente cresciuta,nonostante il divorzio dalla moglie Doria Ragland. "Sogna di mettere una foto di se stesso con sua figlia, Harry e il nipote Archie su una parete speciale nella sua casa in Messico", ha dichiarato al Sun il fratellastro della Markle, aggiungendo: "Semmai un giorno riuscirà a farlo, morirà da uomo felice, non da padre rinnegato".

Sempre Thomas junior, 53 anni, ha dichiarato al Sun, riferendosi alla Meghexit, che suo padre una volta venutone a conoscenza dai media avrebbe scosso desolato la testa, dicendogli: "Quella non è la figlia che ho cresciuto… Quando si è sposata ha preso un impegno che adesso rinnega, come fosse nulla. Che vergogna...". E ancora: "Mio padre non può credere a quello che è successo. È molto deluso dalle sue azioni perché pensa che Meghan abbia abbindolato la Famiglia reale e si vergogna perché lui l’ha cresciuta con dei valori", ha spiegato Thomas Markle junior aggiungendo: "Per mesi, anni, ha sperato in una riappacificazione ma, adesso che con la Meghexit tutto si è ulteriormente complicato, dubita che ciò accadrà mai. Ci spera, ma ogni giorno sempre meno".

Thomas Jr. si è quindi lanciato in una strenua difesa di suo padre, svelando poi anche alcuni dettagli privati sul primo matrimonio di Meghan Markle. "Senza mio padre non sarebbe da nessuna parte. Ha pagato per la sua istruzione, auto, vestiti, affitto, bollette, spendendo migliaia di soldi per sostenere il suo sogno di diventare attrice. Già, una piccola fortuna, tutta spesa per lei, la principessa, a cui ora non importa se la sua famiglia fatica ad arrivare a fine mese... Finge che non esistiamo, è una squallida egoista, sa bene che non abbiamo milioni in banca come lei e Harry".

Thomas Senior, come racconta anche nel documentario che sarà presto mandato in onda su Channel 5, ha pagato tutte le spese del primo matrimonio della figlia, quello con il produttore hollywoodiano Trevor Engelson nel 2011, come il sontuoso abito di nozze e il catering. Eppure la figlia, pur sapendo che nel maggio 2018 il padre era malato e doveva sostenere spese mediche extra non coperte dall'assicurazione, non ha speso un dollaro per aiutarlo. Ne è testimone il fratellastro Thomas Jr che ha anche aggiunto di aver provato "compassione" per il primo marito di Meghan, di cui è rimasto amico. Quando lo chiamò al telefono dopo il divorzio, Engelson gli disse: "Non voglio più sentire pronunciare il nome di quella donna in vita mia".

"Quando Meghan ci ha presentato Trevor ad una festa, credo fosse il Ringraziamento – ricorda Thomas jr - l’abbiamo tutti trovato molto simpatico. E veniva sempre alle nostre feste di famiglia, come i compleanni, e persino ai funerali. Trevor era di famiglia e lo ricordo così innamorato di Meghan che con lui era tutto zucchero e miele. Mi pare fosse coinvolto nella produzione del film ‘Saw’, roba grossa… Trevor conosceva tutti a Hollywood e ha presentato Meghan praticamente a chiunque potesse aiutarla a fare carriera". E poi l’affondo: "Era un pezzo grosso nell’ambiente ed era ricco. Il marito ideale per Meghan che aveva per lui mille attenzioni, ma il loro matrimonio non è durato più di due anni perché, una volta volta in Canada per girare “Suits”, Trevor poteva raggiungerla solo due volte al mese per via dei suo impegni di lavoro a Los Angeles. Intanto le pagava l’affitto e tutte le spese, mentre lei di nascosto lo tradiva con lo chef dei divi, Cory Vitiello. La delusione di Trevor fu immensa. Era stato usato e gettato via perché ormai non le serviva più. Avrei tanto voluto avvertire Harry che, sposandola, rischiava di fare la stessa fine di Trevor, ma non ce l’ha mai fatto conoscere...”.

Quanto a Trevor Engelson, Thomas jr ha aggiunto: "Non potevo credere che lei lo avesse solo usato...sembrava davvero innamorata. Meghan è davvero una grande attrice quando si tratta di simulare sentimenti. Lui ne è uscito devastato, aveva creduto che fosse vero amore, ci aveva messo il cuore e l’anima. Ora si è risposato e sono felice per lui. Ma ai tempi del divorzio da Meghan quando lo chiamai per sapere come stava, lui mi gridò al telefono: 'Se pronunci il nome di quella, non ti parlerò mai più' ". Lo stesso trattamento di Engelson, ricorda il fratello, fu riservato anche allo chef delle celebrità, "tenuto in stand by in attesa di scoprire se Harry avesse o meno intenzioni serie con lei".

Quando Meghan capì di aver trovato un varco nel cuore del principe si liberò di Vitiello senza pensarci due volte. "È tipico di Meghan, è il trattamento che riserva a tutti gli uomini della sua vita, da suo padre ai suoi amori. Non sono persone, ma gradini verso la fama e giunta al gradino successivo se li lascia alle spalle senza rimorsi… Ecco perché adesso non le serve più la Famiglia reale. Ha ottenuto quel che voleva: soldi, fama e il titolo di Duchessa. Per lei ora è tempo di passare ad altro”, ha concluso duramente il fratellastro della Duchessa del Sussex che parteciperà col padre allo speciale di Channel 5 in cui promette di rivelare molti segreti che la Markle in questi anni ha cercato di tenere ben nascosti, in attesa di defilarsi da Buckingham Palace con la Meghexit.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

killkoms

Dom, 19/01/2020 - 14:51

ha beccato il real pol/lo!

ruggerobarretti

Dom, 19/01/2020 - 19:00

Senno' che yankee sarebbe???

Dordolio

Dom, 19/01/2020 - 23:11

Non so perchè ma tutto questo non mi stupisce per niente....

buonaparte

Lun, 20/01/2020 - 09:48

ho scommesso prima del matrimonio con un amico nella separazione entro i 3 anni dal matrimonio. mi preparo ad incassare ...

Iacobellig

Lun, 20/01/2020 - 10:29

E ha ragione il padre a vergognarsi di questa inutile arrivista senza scrupoli!

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Lun, 20/01/2020 - 10:53

Per me costui è un personaggio veramente squallido.

uberalles

Lun, 20/01/2020 - 17:12

La duchessa, se fosse in Italia, potrebbe candidarsi con grosse probabilità di successo nel M5S, sono pronto a scommetterci

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 20/01/2020 - 17:55

@ruggerobarretti: ce ne vuole di fantasia per chiamare yankee una persona nata in California, e pure "abbronzata".

ruggerobarretti

Lun, 20/01/2020 - 22:25

Scappato: si è vero sono fantasioso. Per farla contenta allora cambio e dico: sennò che americana sarebbe?? Almeno cosi non faccio discriminazioni con i dixie o tra Fillmore east/ west. Cambia qualcosa??

er_sola

Mar, 21/01/2020 - 09:27

Ha ragione, non è altro che un'opportunista e appena trovato il pollo.!!...ha fatto bene la Regina a darle il ben servito. Ora che non potrà avere le mani in pasta, quanto durerà la relazione.

ilbelga

Gio, 30/01/2020 - 15:23

Thomas: ma state zitto che hanno detto alla tv che non fai le interviste a "Gratisse"...