La rivelazione: "Tinto Brass aveva l’abitudine di dare una pacca sul sedere"

L'attrice Julija Mayarchuk racconta il suo lavoro sul set del film "Trasgredire" di Tinto Brass e svela il "vizio" del regista

L’attrice Julija Mayarchuk racconta la sua esperienza sul set del film "Trasgredire" di Tinto Brass e parla di un vizio che il regista avrebbe con tutte le donne scelte per i suoi film.

Classe 1977, la Majarcuk ha lasciato l’Ucraina per cercare fortuna in Italia e, arrivata a Napoli, si è perdutamente innamorata del posto. “Avevo 19 anni e sono arrivata a Napoli – ha raccontato l’attrice ai microfoni de I Lunatici - . Napoli è una città che ha delle caratteristiche diverse dalle altre. La prima cosa che mi ha colpito moltissimo è il traffico. Avevo paura ad attraversare la strada. Mi stupì anche l'invadenza simpatica dei napoletani, che dal primo momento che ti conoscevano volevano conoscere tutto della tua vita”.

Da quel momento, la Mayarchuk inizò a lavorare per esaudire il suo sogno: recitare. “Quando ho scoperto che avrei voluto recitare? Da bambina, da quando ero piccola facevo sempre gli spettacoli in parrocchia o a scuola – ha detto lei - .Cercavo sempre di primeggiare, la voglia di palcoscenico l'ho sempre avuta e fortunatamente ci sono riuscita”. Importanti sono stati gli incontri con molti professionisti del settore, primo tra tutti Tinto Brass, col quale Julija stabilì da subito un patto.

Sono ancora grata a quella occasione (il film “Trasgredire”, ndr”), se dopo tanti anni faccio ancora questo lavoro è merito di quella occasione – ha ammesso lei - . Tinto Brass era preceduto da una fama scandalosa. Ero la protagonista del film, molto coccolata dalla produzione. C'erano delle scene di nudo, ma col mio corpo ho sempre avuto un rapporto di grande serenità”. Nonostante la fama, però, Julija Mayarchuk si è fidata del regista e lo ha descritto come una “persona molto seria, di grande cultura, accompagnato sempre dall'onnipresente moglie”. Sul set, come raccontato dall’attrice, Brass era sempre insieme alla consorte alla quale era molto legato, mentre l’immagine che ha scelto di mostrare di sé corrisponde ad un “personaggio col quale giocava”.

Tra lei e Brass, fin da subito, si stabilì un rapporto di “grande complicità”: “Ma io ho messo subito le cose in chiaro. Lui aveva l'abitudine di dare la pacca sul sedere alle attrici, ma io dissi che con me non doveva farlo e lui ha rispettato questo accordo”.

Non è stato solo il regista di film erotici, però, a dare una grande opportunità lavorativa a Julija Mayarchuk. Tra gli incontri più importanti per la sua carriera non dimentica quello con Giuseppe Tornatore, che “non ha avuto sviluppo”, e quello con Vincenzo Salemme. “Un grande signore, con enorme cultura – ha detto lei - . Comico, regista e autore che stimo moltissimo e con cui ho lavorato tanto”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Ven, 24/01/2020 - 20:41

BUONGUSTAIO non si e' mai lamentata nessuna

edo1969

Ven, 24/01/2020 - 20:52

mazza che notizia

edo1969

Ven, 24/01/2020 - 20:54

chissà ha quanti la data via questa bella ragazza beati loro che

anita_mueller

Sab, 01/02/2020 - 18:27

Ma è ancora vivo questo sporcaccione? Un giorno diede una pacca pure a me e io gli mollai un bello schiaffo!

pilandi

Sab, 01/02/2020 - 19:36

Tinto Brass mi ha sempre fattp venire in mente un porco, proprio nel senso dell'animale, senza offesa per l'animale, eh ....Vecchio viscido bavoso.

frapito

Sab, 01/02/2020 - 21:14

Nonostante tutte le accuse, resta sempre un grande ammiratore delle donne! Meglio lui che li "paccheggia" che quelli le uccidono. Io sto con Tinto.

Abit

Dom, 02/02/2020 - 18:24

Tinto? Sarà anche bravino ma è un “porcellone”?

pilandi

Dom, 02/02/2020 - 20:33

@frapito no, non é un ammiratore delle donne, é uno che le ha sfruttate in modo becero come pezzi di carne. Non sono meglio ne lui ne quelli che le uccidono, sono meglio quelli che le rispettano.