La tragedia della tossicodipendenza torna nella vita di Demi Lovato. "Il paradiso ha un nuovo angelo"

Si strugge per un amico morto per overdose e Demi Lovato sui social racconta tutto il suo dolore per quanto accaduto, rammentando quanto è difficile combattere la tossicodipendenza

La tragedia della tossicodipendenza torna nella vita di Demi Lovato. "Il paradiso ha un nuovo angelo"

Non è una vita facile quella di Demi Lovato La celebre pop artist che nel luglio del 2018 è stata ricoverata per overdose, tutti i giorni deve affrontare lo spettro della tossicodipendenza. Ora sta riacquistando le forze, sta continuando a seguire gli incontri ed è coccolata dalla sua famiglia. Scampato il pericolo, l’artista però deve comunque fare i conti con il dramma della tossicodipendenza, a causa della morte di un suo carissimo amico.

Demi Lovato in una stories che ha pubblicato negli scorsi giorni su instagram, come ha riportato l’Huffington Post, si strugge nel ricordo di Thomas Trussell, modello di 31 anni e amico dell’arista che lo scorso 8 ottobre è stato trovato senza vita al Super 8 Motel di Echo Park, vicino Los Angeles. Una tragedia che inevitabilmente ha riportato a galla gli spettri di un passato che ancora non sono stati dimenticati. "Il paradiso oggi ha guadagnato un nuovo angelo. Sono devastava. La dipendenza non è uno scherzo", afferma Demi Lovato. Questa notizia porta la cantante a una breve ma accorata riflessione che condivide con i suoi follower. "Tenetevi stretti i vostri cari. Dite loro che sono speciali e che li amate – contina-. Assicuratevi che lo sappiano. La dipendenza è un male insidioso".

La Lovato ha fatto della sua personale battaglia contro le droghe una sorta di atto di fede, sperando di aiutare che è caduto in quel tunnel insidioso e pieno di autocommiserazione. "Sono sempre stata trasparente nei riguardi della mia battaglia contro la dipendenza. Quello che imparato è che la malattia non è qualcosa che svanisce. Bisogna combattere per continuare a vivere".

Autore

Commenti

Caricamento...