"Come la vita può cambiare in un secondo…". Nek rompe il silenzio

Con una foto sui social Nek condivide il suo stato di salute dopo l'intervento alla mano che ha subito lo scorso novembre

Era il mese di novembre quando Nek è dovuto correre in ospedale per un’operazione d’urgenza alla mano. Il cantante ha fatto preoccupare i fan pubblicando, sul suo profilo Instagram, una foto in cui era disteso in un letto con la flebo attaccata al braccio. A causa di un incidente domestico, Nek ha dovuto subire un difficile intervento per evitare che potesse perdere l’uso della mano. Dopo due mesi di silenzio e una lunga riabilitazione, l’incubo è finito. Nek è tornato a sorridere e, sempre sui social, ha postato una foto in cui racconta come ha vissuto il decorso post-operatorio.

Il cantante ha mostrato le cicatrici sulla mano e ha condiviso con i suoi follower una lunga riflessione sulla vita e il valore di ogni singolo giorno. Il post subito è diventato virale e in molti hanno augurato a Nek una pronta guarigione, auspicando che possa tornare quanto prima a cantare e a suonare la chitarra. "Ecco la mia mano oggi. La sento reagire. La sento lievemente risvegliarsi come da un lungo letargo – scrive -. È come se rinascessi di nuovo. Queste cicatrici sono dolorose, ma ogni giorno mi ricordano quanto tutto possa cambiare in un solo secondo. E quest’anno lo ha ricordato a molte persone, purtroppo. Pianifichiamo, progettiamo sicuri nel nostro cammino. Poi qualcosa di inaspettato, come un pugno nello stomaco, trasforma tutto. Sì, continuerò a pianificare e a progettare ma da ora in poi tenterò di vivere ogni giorno come se fosse il primo".

Il cantante si rivela, si mette a nudo e racconta l’esperienza che ha vissuto. Un momento che lo ha segnato profondamente, che non gli ha fatto perdere la gioia di vivere e il desiderio di tornare a riallacciare i nodi della sua esistenza. Il peggio è passato, ma l’intervento che Nek ha subito è stato lungo e difficile. È durato undici ore. Tutte le dita erano danneggiate, in particolare l’anulare e il medio, ma i medici sono riusciti a salvare tutte le funzionalità. E dopo l’intervento, il percorso di riabilitazione non è stato facile dato che ha dovuto lavorare molto per riprendere la funzionalità della mano. È stata dura, ma alla fine, è riuscito ad affrontare anche questa sfida. Si spera in meglio, e fan si uniscono in un caldo abbraccio virtuale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.