Cultura e Spettacoli

Woody Allen torna alla regia e Javier Bardem si propone

Woody Allen, dopo la conclusione anticipata della collaborazione con Amazon, ha trovato un accordo con Mediapro per un film ambientato in Spagna

Woody Allen torna alla regia e Javier Bardem si propone

Nel 2016 Amazon produce la prima ed unica serie tv diretta e scenggiata da Woody Allen, Crisis in Six Scene. In seguito viene siglato un accordo per quattro film: il primo fu Wonder Wheel e il secondo doveva essere A Rainy Day in New York.

L’onda del movimento #MeToo però ha fatto riemergere le accuse di molestie. Accuse per le quali, ad oggi, Allen è stato dichiarato non colpevole, ma che comunque hanno avuto una forte eco, amplificate dalla ex compagna Mia Farrow e dai media.

Amazon ha deciso quindi di concludere anzitempo il suo rapporto di lavoro con il regista pluripremio Oscar e di non distribuire il film A Rainy Day in New York, con la delusione da parte di molti fan e di Jude Law, protagonista del film.

Woody Allen però non è rimasto fermo. Il regista newyorkese nella sua carriera ha garantito quasi sempre un film all’anno, con alti e bassi, vincendo ben quattro Oscar.

Come prima cosa Allen ha fatto causa per 68 milioni di dollari ad Amazon per non aver distribuito il suo ultimo lavoro ed aver sciolto il contratto sulla base di accuse prive di fondamento e vecchie venticinque anni.

Ora però è arrivata la notizia che il suo genio non si fermerà. Il regista ha trovato un accordo con la casa di produzione spagnola Mediapro, con la quale ha realizzato Vicky Cristina Barcelona, Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni e Midnight in Paris.

Dopo che molti degli attori che in passato hanno collaborato con Woody Allen si sono pentiti e dichiarato di non voler lavorare di nuovo con lui, arrivano anche degli attestati di stima. Mediapro ha precisato: “con il signor Allen abbiamo un rapporto che dura da 10 anni e, come tutti i progetti che produciamo, giudichiamo il creatore dal suo operato. Tutti i nostri lavori hanno una personalità unica, supportiamo tutti i tipi di voci e di idee artistiche e ci impegniamo a produrre progetti ben definiti e creativi per il pubblico di tutto il mondo”.

Non solo Mediapro, anche Javier Bardem, diretto da Woody Allen in Vicky Cristina Barcelona, fa chiarezza sulla sua posizione: “Al tempo in cui ho girato Vicky Cristina Barcelona, le accuse contro Allen erano ben note da 10 anni e due stati degli U.S.A. lo avevano ritenuto non colpevole.

Se mai la sua situazione legale cambiasse, potrei cambiare idea, ma per il momento non concordo col pubblico linciaggio a cui è stato sottoposto e se Woody mi chiamasse lavorerei con lui anche domani. È un genio”.

D’altra parte Woody Allen ha sempre avuto difficolta con il pubblico americano, a differenza di quello europeo.

Commenti