Adani contro Capello: "Cr7 non dribbla da tre anni? Cavolata assoluta"

"Non dribbla un avversario da tre anni? Una cavolata assoluta. L'Italia è questa, poca competenza e tanta polemica". Così Lele Adani, ex calciatore e opinionista di Sky, sulle pesanti insinuazioni di Fabio Capello su Cristiano Ronaldo

Tra Fabio Capello e Cristiano Ronaldo, ora, si inserisce Daniele Adani. Che prende le distanze dalle critiche mosse al campione portoghese dall'ex allenatore di Juventus e Milan il quale, nel salotto di Sky, aveva accusato il portoghese di non "dribblare un avversario da tre anni". Parole che avevano acceso un vespaio. Molti tifosi bianconeri si erano scagliati contro "don" Fabio, reo di avere mancato di rispetto a uno dei più grandi calciatori di sempre e, cosa ancora più grave, di avere riferito una cosa inesatta.

La pensa così anche "Lele" Adani, ex calciatore di Brescia e Inter e oggi apprezzato opinionista di Sky. Parlando a Radio Deejay, Adani ha preso le distanze dalle pesanti insinuazioni di Capello. "Ronaldo non dribbla un avversario da tre anni? È una cavolata assoluta", il commento del profeta della "garra charrúa", la grinta tipicamente sudamericana che rientra spesso nelle sue riflessioni a sfondo calcistico. E poi ha aggiunto: "Anzi, vi dirò una cosa. Se Dybala non avesse fatto il gol della vittoria tutti loro avrebbero criticato Sarri, vi faccio questa confidenza. L’Italia è questa, poca competenza e tanta polemica".

Pur non nominando mai Capello, Adani non gli ha risparmiato una critica feroce. Ma chi ha ragione? I dati smentiscono Capello. Infatti, analizzando i numeri riportati da whoscored, un portale internet tra i più ricchi di dati e statistiche sul calcio italiano e internazionale, risulta che soltanto in questa stagione Ronaldo avrebbe compiuto una media di 1,5 dribbling riusciti a partita. Numero che quasi raddoppia prendendo in considerazione le sole partite di Champions League, dove Cr7 è riuscito a superare il suo avversario 2,5 volte a partita (sempre in media). Insomma, "don" Fabio viene smentito dalle statistiche. E da un fan di Cristiano Ronaldo che, per rispondergli, ha montato e caricato sui social una compilation dei migliori dribbling del fenomeno di Funchal nelle ultime tre stagioni. Ci sono giocate da capogiro come un triplo dribbling - in due partite diverse - sull'interista Skriniar e un'azione in velocità contro la Roma dove salta come birilli Florenzi, Cristante e Manolas.

Probabilmente Capello voleva intendere che Ronaldo non ha più la stessa esplosività di qualche anno fa. Ed è per questo motivo che non bisogna prendere alla lettera le sue parole, come invece hanno fatto tanti tifosi e addetti ai lavori come l'opinionista Adani. Intanto, si è sgonfiato il caso attorno ai presunti insulti del portoghese al tecnico bianconero, Maurizio Sarri, subito dopo averlo sostituito durante Juventus-Milan di sabato sera. Nessun'offesa personale, a quanto pare, ma una semplice esclamazione di frustrazione per avere dovuto lasciare il campo anzitempo. Esclusa anche l'ipotesi di una multa dalla società. Ronaldo sarà regolarmente in campo con la maglia bianconera il 23 novembre, giorno di Atalanta-Juventus. Ora, però, testa al Portogallo. Infatti, questa settimana Ronaldo sarà impegnato con la sua nazionale nelle partite contro Lituania e Lussemburgo.