Bmw X5, la tecnologia al servizio del comfort E ama tanto «dialogare»

Le sospensioni si adattano allo stile di guida Motori all'insegna di efficienza e prestazioni

Bruno De Prato

Piacenza X5 è stata una superba intuizione di Bmw fin dalla prima generazione del 1999. Oltre 2 milioni di unità dopo, la quarta serie di X5 apre un capitolo nuovo, in cui convivono un potenziale sportivo impressionante e una capacità di affrontare percorsi fuoristrada al limite. Questa nuova X5 è cresciuto a 4,922 metri di lunghezza e ben 2,004 di larghezza. Passo e carreggiate sono aumentati per una stabilità e una controllabilità superbe. Ovviamente la trasmissione è integrale, mentre l'autotelaio è completo di sterzo integrale «active steering» a controllo elettronico, e la combinazione garantisce grande agilità e controllo totale delle reazioni dinamiche in tutte le condizioni.

La nuova X5 è disponibile in due assetti: xLine e M Sport. Il primo è calibrato per mettere a frutto il potenziale fuoristradistico del progetto bavarese.

Le sospensioni sono pneumatiche attive e consentono di variare l'altezza da terra per superare agevolmente asperità importanti, offrendo maggiore comfort sullo sconnesso e modulando automaticamente anche la taratura in base al fondo e allo stile di guida. Le sospensioni M Sport sono meccaniche, con ammortizzatori attivi a pilotaggio digitale e barre anti-rollio ugualmente attive, con pilotaggio elettronico, per azzerare il rollio in curva. Tre le motorizzazioni proposte: il 3.0 litri sei cilindri turbo-iniezione diretta 40i da 340 cv, il 3 litri 6 cilindri turbodiesel 30d da 265 cv e il formidabile 3 litri 6 cilindri quadri-turbodiesel 50d da 400 cv, vero monumento alla straordinaria efficienza dei moderni turbodiesel, con buona pace di chi vorrebbe bandirli dalle nostre strade.

Abbiamo condotto la nostra prova con questo propulsore che, come gli altri, è abbinato al cambio automatico-sequenziale a 8 rapporti. Assetto M Sport, ruote da 22 pollici, impianto frenante Brembo Corsa. Una combinazione formidabile dalle prestazioni esplosive, ma totalmente sotto controllo e assolutamente esaltante. Il propulsore esibisce una risposta in potenza e una progressione da togliere il fiato: accelerazione 0-100 in 52, velocità massima 250 orari, ma con consumo medio di soli 6,8 litri ogni 100 km, assolutamente imbattibile. Sullo splendido misto delle colline piacentine abbiamo dato modo alla nostra X5 50d di flettere i muscoli e di esibire tutta la sua esuberanza, ma anche le perfetta neutralità dell'assetto M Sport spinto al limite.

La risposta allo sterzo è sempre nitidissima, perfettamente neutra e con una tenuta alle accelerazioni laterali formidabile su qualsiasi fondo. X5 è bella, possente, super confortevole e tecnologicamente avanzatissima, grazie a una dotazione elettronica che consente di dialogare con l'auto, e con il mondo grazie alla potente connettività e la strumentazione attiva con display centrale da 12,3 pollici, ma anche tramite comandi vocali o gestuali. Ampio e molto pratico è il nuovo head-up-display. Prezzi da 72.900 euro.