Il Brasile umilia l'Argentina. Messi: "Dobbiamo cambiare mentalità"

L'Argentina di Bauza è stata umiliata dal Brasile di Tite: 3-0 il risultato finale e qualificazione a rischio per l'Albiceleste. Verdeoro primi in classifica

Il Brasile umilia l'Argentina. Messi: "Dobbiamo cambiare mentalità"

Il Brasile del Tite prende a schiaffi l'Argentina di Edgardo Bauza: i verdeoro si sono imposti con un secco 3-0 sui rivali storici grazie alle reti dell'ex Inter Coutinho, Paulinho e Neymar. Con questa vittoria la nazionale brasiliana consolida il primo posto in classifica, a quota 24 punti, per quanto riguarda la qualificazione ai Mondiali del 2018 in Russia, mentre l'Albiceleste è sempre più in crisi e ora occupa il sesto posto, con 16 punti e sarebbe fuori dalla competizione. Davanti a Messi&co infatti ci sono l'Uruguay a 23 punti, la Colombia a 18, Ecuador e Cile a 17.

L'Argentina, però, ha ancora 7 partite per risalire la china ma non potrà più sbagliare. Martedì a San Juan arriverà la Colombia di José Pekerman e servirà vincere pe scavalcare proprio i Cafeteros in classifica e per non entrare in una crisi senza precedenti. Messi al termine della sfida persa contro il Brasile ci ha messo la faccia: "C'è da cambiare mentalità perché quando la testa non gira le gambe non rispondono. Dobbiamo cambiare questa situazione di m... Avevamo di fronte un rivale durissimo, difficile da affrontare. Fino al primo gol c'era equilibrio, poi il secondo ci ha punito. Non ci aspettavamo questo risultato. Ci siamo disuniti, sarebbe potuta finire peggio: abbiamo lasciato spazio al Brasile, che ci ha punito. Dobbiamo migliorare tantissimo: non si può ripetere una prestazione così, perché si va fuori, anche se dipende tutto da noi. C'è da cambiare molto: non possiamo regalare punti, soprattutto in casa. Spero che i tifosi a San Juan ci aiutino: dobbiamo restare uniti".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento