Carrarese, la furia di mister Baldini: "Mi fanno un c... quei grillini"

Clamoroso sfogo del'allenatore Silvio Baldini contro il sindaco M5S di Carrara, reo di non avere ancora trovato una soluzione per impedire la disputa a porte chiuse delle partite casalinghe della squadra. "Mi fanno un c... 'sti grillini qui"

Carrarese, la furia di mister Baldini: "Mi fanno un c... quei grillini"

Per il grande pubblico, l'allenatore Silvio Baldini è colui che nel 2007, durante un Parma-Empoli di Serie A, tirò un calcio nel sedere al collega Domenico "Mimmo" Di Carlo. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti. Dopo sei anni di inattività, nel 2017 Baldini ha accettato di allenare la squadra della sua città, la Carrarese, con l'obiettivo di riportarla in Serie B dopo 60 anni di attesa. Questo potrebbe essere l'anno buono. I "marmiferi", come sono chiamati da sempre i giocatori gialloblù, sono primi nel girone A di serie C con 30 punti conquistati nelle prime 15 giornate.

L'entusiasmo tra i tifosi è fortissimo, ma più in città che in curva. Perché lo Stadio dei Marmi - l'impianto dove la squadra gialloblù gioca le partite casalinghe - è parzialmente inagibile. Colpa della mancata approvazione, da parte della commissione comunale competente, del progetto di adeguamento dell'impianto. Infatti, come precisato dalla stessa Carrarese in un comunicato stampa, è dal 19 settembre che la società attende il via libera del Comune, guidato da un anno e mezzo dal sindaco grillino Francesco De Pasquale. Ma l'ok del primo cittadino tarda ad arrivare, costringendo la squadra a giocare le partite in casa o a porte chiuse, oppure parzialmente aperte, per motivi di sicurezza.

Ieri, domenica 9 dicembre, la Carrarese ha giocato e vinto 2-1 in rimonta contro la Pistoiese, confermandosi al primo posto in classifica. Lo ha fatto a porte chiuse, per l'ennesima volta in stagione. Una situazione che, alla lunga, rischia di mettere a rischio la cavalcata verso la Serie B dei ragazzi di Baldini. Il quale, nella conferenza stampa del post partita, ha mantenuto fede alla sua reputazione di uomo sanguigno e senza peli sulla lingua.

Probabilmente innervosito dal grave infortunio capitato al centrocampista Giovanni Foresta, davanti ai giornalisti Baldini è stato autore di un durissimo sfogo contro il sindaco grillino. "Io vado a incatenarmi davanti al Comune e loro devono andare a casa. Loro hanno trovato un pazzo - ha urlato il mister - perché quando toccano la mia passione, i miei valori, sono pronto a morire. Porca di quella t... Mi fanno un c... quei grillini lì. Che non vengano a rompere i c... a me perché io non mi adeguo", ha chiosato Baldini, che alla fine ha invocato l'intervento del prefetto: "Faccia qualcosa, se no la Carrarese non c'è più".

Commenti