Champions da... Oh bej! Oh bej!

Scherza con i fanti (Inter e Milan) lascia stare i santi (Sant'Ambrogio): mai detto fu più opportuno

Champions da... Oh bej! Oh bej!

Scherza con i fanti (Inter e Milan) lascia stare i santi (Sant'Ambrogio): mai detto fu più opportuno. Inter e Milan oggi se la giocano con i santi del calcio europeo, ma non è detto che l'Ambrogio patrono milanese stia dalla parte loro. Meglio giocarsela per conto e conti propri. Se proprio vogliamo adeguarci al tempo, e alla data, diciamo che le milanesi hanno esposto una bancarella niente male alla fiera degli Oh bej! oh bej!. Leggi la classifica del campionato, primo e seconda: un dolcetto più buono di quello che portò Giannetto Castiglione nel 1510. Uno sguardo alla Champions: l'Inter a Madrid per sentirsi grande e magari prima del girone, il Milan con il Liverpool per dirsela come Napoleone: impossibile non è una parola francese. Immaginate dimostrare agli inglesi che suona male anche in italiano. La bontà calcistica delle due oggi non è in discussione, semmai il livello delle rose. Inter messa meglio anche per il livello continentale, Milan troppo bersagliato da infortuni per reggere su ogni fronte. Se l'Inter ha fatto un patto con la buona sorte, il Milan non ha trovato certamente feeling con lo stellone.

Ma qui, stavolta più che mai, il risultato peserà meno dell'atteggiamento, della capacità di trascinarci fra gli oh bej! oh bej! intesi come gioco, del confronto aperto con grandi club, del dimostrare che Milano è tornata nell'Europa che conta e promette di non abbandonare la Champions per gli anni futuri. Stasera si parlerà di futuro più che di presente, si parlerà di un passato da rispolverare lasciando pure che il pallone detti la legge e faccia le scelte. L'Inter può reggere il confronto con il Real Madrid, e magari infilare il gol in più. Il Milan, che ha talento perfino nel rendersi la vita difficile, dovrebbe incrociare un santo, sul campo, che finora non ha trovato. E a proposito di Sant'Ambrogio, leggete una sua citazione: Voi pensate: i tempi sono cattivi, i tempi sono pesanti, i tempi sono difficili. Vivete bene e muterete i tempi. Pioli e Inzaghi sembrano discepoli perfetti.

Commenti