F1, Jenson Button narcotizzato a Saint Tropez: furto da 400.000 euro

Disavventura per il campione di Formula 1 Jenson Button: lui e la moglie sono stati narcotizzati e derubati. Bottino del furto: circa 400.000 euro

F1, Jenson Button narcotizzato a Saint Tropez: furto da 400.000 euro

Vacanza da incubo per Jenson Button a Saint Tropez. L'ex campione del mondo di Formula 1 e sua moglie Jessica Michibata sono stati narcotizzati e rapinati mentre si trovavano in una villa in Costa Azzurra. I bandini hanno adottato una tecnica sempre più in uso nella zona: hanno diffuso nell'ambiente, tramite i condizionatori, dei gas soporiferi, così da addormentare la coppia e poter completare il loro furto senza alcun problema. Secondo le primissime indiscrezioni, pare che il bottino ammonti a circa 400.000 euro. Un portavoce del pilota di Formula 1 ha spiegato che i ladri - due uomini - si sono introdotti in piena notte e hanno rubato soprattutto gioielli: «Ma quel che è più irritante - prosegue - è che hanno rubato anche l'anello di fidanzamento di Jessica». È il quotidiano britannico The Sun a fornire un primo bilancio del furto, che avrebbe fruttato ai criminali beni per circa 300.000 sterline.

Il caso di Jenson Button e della moglie hanno aumentato a dismisura le preoccupazioni della polizia di Saint Tropez, che per il momento nulla può contro questi topi d'appartamento che usano la tecnica dei gas soporiferi per introdursi negli appartamenti. Per Jenson Button e sua moglie, di sicuro questa è un'estate da dimenticare.

Commenti