Inter, che disastro in Europa: dal 2010 ad oggi quante delusioni

L'Inter è già fuori dall'Europa League a novembre. Dal 2010, anno del Triplete, ad oggi le cose sono andate malissimo in Europa per i colori nerazzurri

Inter, che disastro in Europa: dal 2010 ad oggi quante delusioni

L'Inter è già fuori dall'Europa League a novembre: la squadra nerazzurra ha perso l'ennesima partita della sua stagione in Israele contro l'Hapoel Beer Sheva che ha ribaltato un match che sembrava in discesa per gli uomini di Stefano Pioli. La Beneamata è ultima nel girone di Europa League con 3 miseri punti conquistati su 15 disponibili: l'ultimo match casalingo dell'8 dicembre contro lo Sparta Praga servirà solo a salvare parzialmente la faccia davanti ai propri tifosi stufi di questa situazione. Sembrano lontani i tempi in cui l'Inter sollevava la Champions League, ma in realtà era solo il 22 maggio del 2010 quando la squadra di José Mourinho sconfisse in finale per 2-0 il Bayern Monaco nell'indimenticabile notte di Madrid.

Da quel momento in poi se in Italia le cose non sono andate bene, visto che i nerazzurri sono a secco di Scudetti dal 2009-2010, dopo averne conquistati 5 consecutivi dal 2006 al 2010, in Europa le cose sono andate ancora peggio. Nell'anno post Triplete ci fu l'amara eliminazione nei quarti di finale di Champions League contro lo Schalke 04 che si impose per 5-2 al Meazza, in panchina c'era Leonardo. Nell'anno successivo si uscì agli ottavi di finale di Champions per mano del Marsiglia che nei tempi supplementari gelò San Siro, in questo caso in panchina c'era Claudio Ranieri. Nel 2012-2013 l'Inter di Stramaccioni viene eliminata negli ottavi di finale di Europa League, sempre nei tempi supplementari, dopo una rimonta epica contro il Tottenham. Nel 2013-2014 l'Inter non partecipa a nessuna competizione europea, mentre nel 2014-2015 esce di scena per mano del Wolfsburg, sempre in Europa League. L'ultima eurofiguraccia per i colori nerazzurri risale proprio alla triste serata di ieri in Israele: servirà da subito un'inversione di tendenza per cercare di risalire la china in campionato, perché un piazzamento europeo nella prossima stagione è di vitale importanza per i colori nerazzurri.

Commenti