Juve nello stadio da scudetto perde poco e incassa molto

Contro il Livorno per la 16ª vittoria stagionale. Finora ha visto solo tre sconfitte Nel giro di due anni gli incassi aumentati di 32 milioni: è quasi sempre esaurito

Juve nello stadio da scudetto perde poco e incassa molto

La Roma si fa sotto, la Juve cerca la 16ª vittoria consecutiva in casa per mantenere i giallorossi a una distanza più che di sicurezza. Del resto, il Livorno non sembra essere l'avversario più temibile: non batte la Juve in A dal gennaio 1942 e il suo ultimo pareggio a Torino risale al dicembre 1948. Roba da almanacchi.
Contro il Livorno sarà ancora Pirlo a guidare i bianconeri: con Vidal squalificato, non ci sono possibilità di turnover per Conte; al suo fianco Marchisio e Pogba. L'infermeria tornerà quasi vuota visto che sono di nuovo disponibili Ogbonna e Peluso (magari al posto di Asamoah), resta il solo Barzagli ai box, mentre dovrebbe riposare Tevez per l'affaticamento all'adduttore accusato a Lione. In attacco, accanto a Llorente, potrebbe essere schierato Giovinco, reduce da una brillante prova in Europa League.
E a spingere la Juve ci sarà anche tutto lo Stadium. Oltre ad essere una fortezza invalicabile per qualsiasi squadra avversaria, si sta rivelando un lungimirante investimento economico. A due anni e mezzo dalla sua inaugurazione, lo Juventus Stadium è promosso a pieni voti. Nel suo fortino la squadra bianconera ha perso solamente tre volte in 69 gare giocate, contro Inter, Sampdoria e Bayern Monaco, e ha costruito gran parte del suo dominio italiano delle ultime tre stagioni. Ma c'è di più. Grazie alla costruzione del suo stadio di proprietà, il club di corso Galileo Ferraris sta aumentando decisamente i propri profitti e migliorando il proprio bilancio.
Il primo semestre dell'esercizio 2013/2014 la Juventus lo ha chiuso con un utile di 4,8 milioni di euro, nonostante sia aumentato, e di molto (+11,6 milioni rispetto al 2012/13), il monte ingaggi e le entrate dai diritti tv della Champions siano state inferiori rispetto all'anno precedente. Lo Stadium, che vanta 41mila posti a sedere ed è stato inaugurato nel settembre 2011, porta profitti, anche grazie allo Juventus Museum e all'area commerciale costruita accanto. Ed è sufficiente osservare i dati forniti dalla società bianconera per rendersene conto: la Juve nel giro di due stagioni, dal 2010/11 al 2012/13, ha aumentato di ben 32 milioni di euro i ricavi provenienti dal proprio impianto. Lo Stadium piace, coinvolge e attira i tifosi. È cresciuto il numero di abbonati, è aumentata la percentuale di riempimento della struttura (95,7% quest'anno) e continuano ad esserci numerosi sold out (compreso oggi). Insomma, il nuovo stadio bianconero funziona e produce utili. E chi, in Italia, nutriva ancora dubbi sulla portata dell'investimento oneroso (tra i 105 e i 120 milioni di euro) sborsato dalla dirigenza della Juve meno di tre anni fa, dovrà ricredersi.

Commenti