Smart si prepara alla svolta elettrica

Nel 2020 ci sarà l'addio ai motori termici. Intanto abbiamo guidato la EQ

Cesare Gasparri Zezza

Pontedera (Pisa) Da acquisto di nicchia a scelta possibile. L'automobile elettrica interessa e c'è chi dichiara di poterla considerare come possibile prossimo acquisto. Questo processo di cambiamento, però, non trova ancora un'adeguata risposta nella dotazione di quelle infrastrutture necessarie per lo sviluppo di questo tipo di alimentazione. Da parte loro, le Case sono già pronte ad affrontare il cambiamento. Come Daimler, che dal 2020 realizzerà Smart, la city-car per eccellenza, solo nella versione elettrica. Oggi, per incentivare l'acquisto della versione EQ di Smart, viene offerta con una wallbox, la stazione di ricarica casalinga realizzata e servita da Enel o, con una scheda prepagata di fornitura elettrica, da effettuarsi nelle strutture convenzionate.

In città è regina, ma se si dovesse uscire dall'abitato, come se la caverà la Smart EQ? Una gara di regolarità, l'Audax, ci ha portato in Toscana. La partenza è tra le colline del Chianti e l'arrivo tra i monti della Lucchesia. Vince chi rispetterà i tempi della tabella di marcia e si presenterà al traguardo con le batterie più cariche. Partiamo con un pieno di autonomia verso la strada a scorrimento veloce Firenze-Pisa-Livorno.

La nostra Smart Fortwo EQ dispone di un sistema di recupero dell'energia nei momenti di rilascio dell'acceleratore e in frenata. Una volta sulla statale, la scia di un camion, a distanza di sicurezza, favorisce un ulteriore risparmio energetico.

Procediamo a velocità costante tenendo sotto controllo gli indicatori supplementari che ci segnalano lo stato di carica della batteria e l'indicatore dei consumi. L'autonomia ci garantisce la percorrenza di 160 chilometri. Siamo certi che arriveremo senza problemi al passaggio cronometrico e alla stazione di ricarica, ma se vogliamo raggiungere un buon piazzamento dovremo avere qualche attenzione in più. Le tappe hanno un importante valore simbolico.

L'arrivo in serata sarà alla centrale idroelettrica di Piano della Rocca, e lì è previsto un controllo orario e una sosta presso il complesso geotermico Enel di Larderello (Pisa).

L'esperienza si è rivelata utile per dimostrare come la Smart Fortwo EQ con un motore da 60 kW/82 cv e 160 Nm alimentato da una batteria a ioni di litio è un gioiello di tecnologia capace anche di buone prestazioni (130 chilometri orari di velocità) e, soprattutto, di insospettabili doti di recupero d'energia in discesa e in frenata. Prezzi da 19.260,33 Iva esclusa. Dimenticavo: nella gara, ci siamo classificati primi.

Commenti