Sport

Verso una Coppa piena di sorprese

Non solo Atalanta. Anche Eintracht e Getafe si giocano un posto al sole

Giorgio Coluccia

Il dado non è ancora tratto, ma l'idea di una Champions 2019/2020 con tante sorprese resta in piedi. I campionati in Europa sono allo sprint, un lieto fine per tutte le favole qualificherebbe ai gironi, in un colpo solo, Atalanta, Getafe, Eintracht Francoforte, Lille, Genk e Basaksehir. Sembra una sollevazione sul campo verso i propositi d'una Champions sempre più elitaria, che confini le piccole al massimo dentro una terza competizione continentale. Se la nostra Serie A ha fatto tutt'altro che trepidare per eleggere la Juve campione d'Italia, la suspense vera la sta regalando proprio per l'ultimo piazzamento utile per andare in Champions e la quota per il quarto posto sembra essersi abbassata rispetto alla scorsa stagione. L'Inter chiuse quarta a 72 punti, ora l'Atalanta nella stessa posizione ha dieci lunghezze in meno a tre giornate dal termine e questo ha popolato la bagarre, tenendo in gioco soprattutto Milan e Roma, ma anche Torino e Lazio. Una situazione simile a quella in Bundesliga dove sono già ai gironi di Champions Bayern, Borussia e Lipsia, ma per il quarto posto l'Eintracht - che manca da questo torneo dalla finale di Coppa dei Campioni 1959/60 - deve respingere gli assalti di Bayer, Mönchengladbach, Wolfsburg e Hoffenheim. In Spagna il pass è consuetudine per Barcellona, Atletico e Real Madrid, ma quest'anno a 180' dalla fine il Getafe potrebbe beffare Valencia e Siviglia regalandosi una prima storica. Con il Manchester United tagliato fuori, l'Inghilterra aspetta di conoscere chi si aggiungerà a Manchester City, Liverpool e Chelsea: il Tottenham rispetto all'Arsenal è avanti di tre punti (e nella differenza reti) a un turno dalla fine, ma i Gunners potrebbero andare in Champions in caso di successo in finale di Europa League. E allora le qualificate di sua Maestà sarebbero addirittura cinque.

In Francia, oltre allo strapotere del Psg, si è fatto notare il Lille, che mira a tornare in Champions dopo quattro anni d'assenza, mentre per un posto ai preliminari se la giocano Lione e Saint Etienne. Il Belgio potrebbe portare il Genk, sicurezza Shakhtar per l'Ucraina e battaglia fino alla fine tra Galatasaray e Basaksehir in Turchia. In Austria il Salisburgo campione avrebbe un posto di diritto, ma se l'Ajax vincesse la Champions si prenderebbe proprio quello slot. Ecco perché stasera il Tottenham avrà una spinta dal sapore di Red Bull.

Commenti