Da Valentino a Rodo, la moda si rifà il look

Nuove aperture per Vionnet in corso Monforte, Pollini in via della Spiga, Twin Set in via Manzoni. Cucinelli: il re del cachemire si è allargato in via della Spiga. Piazza Duomo: "Pop up store" per Bliss e i suoi bracciali componibili

Il Quadrilatero si rifà il look. Nascono nuovi templi dello shopping per i milanesi, ma anche per gli stranieri, da sempre appassionati di tutto ciò che è made in Italy. Stranieri che, secondo una ricerca di Camera di commercio e Iulm, facendo acquisti fashion, ogni anno generano un giro d’affari di un miliardo di euro. Quale migliore occasione, dunque, per ampliare la mappa dello shopping e per mostrare al mondo le nuove vetrine della moda? La «maratona» degli opening (con ospiti e celebrity internazionali) parte stasera con l’inaugurazione del primo monomarca di Rodo Firenze, marchio storico che realizza borse e scarpe da sogno, amate da star come Jennifer Lopez e Charlize Theron. Siamo in corso Matteotti 14, dove un’insegna beige e acciaio ultracontemporanea ci conduce in uno spazio luminoso progettato dall’architetto Alfio Bonciani. Realizzato con materiali naturali – con gli stessi colori delle famose pochette, beige e magnolia –, lo spazio è concepito come una boiserie con pareti rivestite in pelle e parquet alla francese. Un ambiente raccolto come un atelier di pelletteria, e un’elegante atmosfera in cui si riflette la storia artigianale del brand nato negli anni ’50, raccontata stasera attraverso un allestimento «vintage» di Cavalli e Nastri a cura di Antonio Frana.
Poco lontano, stasera inaugura anche il primo monomarca di un’altra storica griffe, Vionnet. Al piano terra di Palazzo Premoli, in corso Monforte 16, uno spazio di 220 metri quadri porta a Milano lo stile dell’atelier parigino di Avenue Montaigne, punto di riferimento della moda francese dal 1912 al 1939. L’atmosfera è modernista, con arredi rigorosi coniugati a materiali ricchi come marmo e ottone, proprio come nel famoso atelier.
Fascino tutto italiano invece per il nuovo flagshipstore Valentino, che inaugura domani in via Montenapoleone 20, e che rispecchia la nuova visione del mondo Valentino di Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli, direttori creativi della maison dal 2008. La location è quella della boutique storica, ma gli interni cambiano grazie al progetto dell’archistar David Chipperfield (una novità per Valentino) che ha «allargato» e ridisegnato i due piani del negozio all’insegna di una nuova estetica che fonde iconicità e modernità, in uno spazio di 860 metri quadri e 14 vetrine.
Seguendo la nuova mappa dello shopping, ci troviamo in via Manzoni 34, dove domani inaugura il nuovo monomarca Twin Set: 400 metri quadri su un solo piano, tutti giocati sul colore avorio e dettagli neri come i fiocchi e i cuori, segni distintivi della griffe, e arredi che accostano gusto retrò e moderno. Piccola rivoluzione anche in via Spiga, dove venerdì Pollini apre, al civico 15, la nuova boutique progettata dallo studio londinese Craftwork, prendendo il posto dell’ex monomarca di Brunello Cucinelli, che si è trasferito al civico 30 in un grande spazio di 300 metri quadri su due piani total white e otto vetrine (sei si affacciano su un bellissimo cortile “nascosto”). Poco lontano, al 42, Fabiana Filippi inaugura domani un raffinato monomarca progettato da Nicola Quadri: 140 metri quadri concepiti come una casa dagli arredi di gusto borghese. Non solo boutique, comunque: attraversando la più democratica piazza Duomo, al 25 ci si imbatte nel nuovo pop up store di Bliss, dove si vende la nuova linea di bracciali componibili, mentre il settimo piano della Rinascente, quello dedicato al food, da oggi al primo aprile si trasforma in una grande sala dedicata alla degustazione di tè provenienti da diverse parti del mondo.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.