Mare Jonio, Casarini dai pm "Io parlo, altri evitano i processi"

Il capo missione dell'Ong "Mediterranea Saving Humans" Luca Casarini è indagato, assieme al comandante della Mare Ionio, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e per aver introdotto la nave in acque territoriali italiane nonostante il divieto della Guardia di Finanza

Luca Casarini all'ingresso degli uffici della procura di Agrigento

L’interrogatorio inizia grossomodo puntuale, sono soltanto una decina i minuti di ritardo rispetto all’orario reso noto nelle scorse ore. Luca Casarini, il capo missione della nave Mare Ionio dell’Ong Mediterranea Saving Humans, si presenta intorno alle 11:10 all’ingresso del tribunale di Agrigento: al quinto piano della struttura lo aspetta nei suoi uffici Salvatore Vella.

È lui, in qualità di procuratore aggiunto di Agrigento, ad aver iscritto nel registro degli indagati Casarini. Le indagini riguardano il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed il mancato rispetto dell'ordine di arrestare l'imbarcazione da parte di una nave da guerra.

Vella interroga Casarini già pochi giorni dopo il sequestro, ordinato dalla stessa procura agrigentina, della Mare Ionio. In quel caso il colloquio si svolge a Lampedusa, dopo quello avuto tra gli inquirenti e Pietro Marrone, comandante del mezzo. Ma l’uomo mediaticamente più atteso e seguito in questa vicenda, è proprio Casarini.

All’esterno della struttura nulla di eclatante da segnalare: contrariamente a quanto vagamente ipotizzato nei giorni scorsi non si vedono gruppi a sostegno o contrari rispetto all’operato di Casarini. Anche all’interno tutto procede regolarmente, la vita del tribunale continua a scorrere tra brusii ed uffici in piena operatività in questo primo martedì del mese.

Luca Casarini procede spedito verso l’ascensore, qualcuno lo riconosce e gli stringe la mano, altri invece tirano dritto. Arrivato al piano dove sono situati gli uffici della procura, aspetta il via libera per entrare e poter iniziare l’interrogatorio.

Prima ha il tempo per scambiare due battute con alcuni cronisti: “Certo che parlo – dichiara subito a chi gli chiede se risponderà o meno alle domande del procuratore aggiunto di Agrigento – Risponderò molto volentieri. Sono altri quelli che si nascondono e scappano dai processi”.

Il tempo di apporre la firma davanti l’uscere, poi Casarini entra negli uffici della procura e le porte si sbarrano. L’interrogatorio potrebbe durare anche diverse ore, dichiarano alcuni bene informati nei corridoi del tribunale agrigentino.

La vicenda della nave Mare Ionio risale a due settimane fa, quando l’imbarcazione lascia il porto di Palermo per dirigersi nel canale di Sicilia. Lo scopo è duplice: da un lato soccorrere i migranti, dall’altro sfidare politicamente la linea dei porti chiusi del ministro dell’interno Matteo Salvini. Dopo aver fatto salire a bordo 49 migranti, la Mare Ionio non ottempera all’ordine di arrestare la sua marcia prima dell’ingresso in acque territoriali italiane. Da qui il sequestro e la successiva indagine, che oggi si arricchisce dell’interrogatorio di Casarini.

Intanto il mezzo risulta adesso dissequestrato dalla stessa procura agrigentina ed i membri dell’Ong Mediterranea lanciano un nuovo guanto di sfida: “Torneremo nel canale di Sicilia”. Il rischio è quello di nuovi scontri politici e di natura giudiziaria, mentre intanto le indagini sull’episodio di marzo vanno avanti.

Commenti

lawless

Mar, 02/04/2019 - 14:02

fa parte della quinta colonna, nemico degli italiani, gli va tolta la cittadinanza italiana.

Ritratto di mircea69

mircea69

Mar, 02/04/2019 - 14:04

Polemica stupida caro casereccio (come lo chiamava La Russa): non hai evitato il processo solo perché non hai potuto. Se tu fossi stato ministro (che Dio ce ne scampi!) col piffero che ti saresti presentato dai giudici.

vince50

Mar, 02/04/2019 - 14:10

Ergastolo per lui e colleghi.

alex_

Mar, 02/04/2019 - 14:34

Per amore di Geografia, voglio solo precisare che il tratto di mare dove vuole tornare ad operare la nave Mare Jonio non è il "Canale di Sicilia", che si trova invece da tutt'altra parte (essendo il tratto di mare compreso tra Sicilia e Tunisia!)

Aegnor

Mar, 02/04/2019 - 14:44

Forse dovrebbero ristudiare geografia, secondo loro, il canale di Sicilia, arriva sulla battigia della Libia

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mar, 02/04/2019 - 14:47

PARLA PARLA CHE TI PASSA, SPERIAMO CHE TI METTANO IN GALERA, DOVE AVRAI TUTTO IL TEMPO PER RIFLETTERE SULLE CAVOLATE CHE DICI

Malacappa

Mar, 02/04/2019 - 14:48

Tu dovresti essere in galera

COSIMODEBARI

Mar, 02/04/2019 - 14:49

Per evitare i processi può farsi eleggere al Parlamento. Ma non è detto che abbia la certezza di evitarli.

MOSTARDELLIS

Mar, 02/04/2019 - 14:52

"..qualcuno lo riconosce e gli stringe la mano,..", Come si fa a stringere la mano a gentaglia simile... Possibile che ci sia ancora qualcuno che non riesce a capire che questa gentaglia è anti italiana e lavorerà sempre contro gli italiani?

Ritratto di Montagner

Montagner

Mar, 02/04/2019 - 14:55

Anzichè sentenziare, ci dica questo bel tomo chi lo finanzia e soprattutto come ha fatto a vivere una vita senza lavorare ! ! . . . . . BALUBA ! !

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 02/04/2019 - 15:12

Casarini un nome un programma. Da accanito no global a servo dei mandanti pro global. Dilemma kafkiano il cui denominatore comune è il soldo. In effetti la sua vita legata solo a contestazioni dovrà pur trovare risorse di mantenimento. Ma vai a zappare idealista del cavolo....

Manlio

Mar, 02/04/2019 - 15:27

In tutta questa faccenda ho un solo punto oscuro: quale è il VERO motivo che muove Casarini

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 02/04/2019 - 15:48

in galera a vita! e affondate la sua nave !!!!

dredd

Mar, 02/04/2019 - 15:54

Ma vai a lavorare

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 02/04/2019 - 16:43

La prima cosa che gli dovrebbero richiedere e la DICHIARAZIONE DEI REDDITI, per vedere quanto paga (se le paga) di tasse sto PARASSITA!!!!jajajajajaja.

kaka

Mar, 02/04/2019 - 17:33

Casarini una cosa è certa a te dopo un sommario processo ti liberano e si scusano per averti bloccato, Salvini l'avrebbero messo in croce per chissà quanti anni. Vedi te.

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Mar, 02/04/2019 - 18:09

Casarini? Il comunista che si vanta di avere il coraggio di affrontare i magistrati. Per forza, sono comunisti come lui.

Giorgio5819

Mar, 02/04/2019 - 18:39

Parassita comunista senza vergogna.

Falcon20

Mar, 02/04/2019 - 19:12

Tu parli perchè sei fortunato a stare in Italia, dove la democrazia ti permette perfino di insultare le Istituzioni. Prova ad andare in Turchia!!!

oracolodidelfo

Mar, 02/04/2019 - 19:15

Tu parli.....a sproposito!

27Adriano

Mar, 02/04/2019 - 19:53

Perchè non dice quanto viene pagato dalle coop, centri sociali, anarchici, leu, partiti vari e vaticano???

Amazzone999

Mar, 02/04/2019 - 20:08

Non capisco.perché l'Italia non toglie la bandiera alla Mare Ionio e non adotta i provvedimenti che l'Olanda ha applicato alla Sea Watch. Non bastano parole e proclami. I pirati vanno debellati.

sparviero51

Mar, 02/04/2019 - 20:40

UNA FARAONICA , MAESTOSA , INEGUAGLIABILE TESTA DI CAXXO !!!!!!!!

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 02/04/2019 - 21:27

era, è, resta un volgare delinquente, comunista e vigliacco.. per dimostrare ciò che dice, si prenda alcuni clandestini, musulmani a casa sua a sue sospese e poi potremmo anche parlarne

Ritratto di saggezza

saggezza

Mar, 02/04/2019 - 21:39

Un altro deficiente che sarà buttato nella spazzatura quando non servirà più a quei poteri che lo manovrano.

CarloLinneo

Mer, 03/04/2019 - 08:59

Che mestiere fa Casarini per vivere? Se vive con lo stipendio di segretario dei comunisti in Sicilia allora vive alle spalle dei proletari. O forse suo padre è un capitalista?