Dai Buddha afghani alla Mesopotamia, l'odio per l'arte dell'islam radicale

Da decenni nei territori controllati dagli estremisti islamici opere d'arte antiche di millenni vengono distrutte in nome di un cieco odio religioso

Miliziani dell'Isis distruggono opere d'arte nel museo di Mosul

Abbiamo tutti ancora negli occhi le terribili immagini della devastazione del museo di Mosul ad opera dei miliziani del sedicente Califfato Islamico. Statue antiche di migliaia di anni, testimoni di secoli di storia e di civiltà, polverizzate per motivi propagandistici.

Ma davvero dietro all'odio dell'estremismo islamico per le espressioni dell'arte c'è solo la volontà di impressionare l'opinione pubblica occidentale, con immagini che colpiscono allo stomaco con la forza di un pugno? O piuttosto quest'odio nasconde la volontà di adempire a un principio religioso che vieta le raffigurazioni di oggetti animati?

Il rapporto tra islam e arte figurativa è lungo e controverso. Se in generale nella tradizione religiosa e artistica dei musulmani vige il divieto di raffigurare figure umane ed animali - la cosiddetta iconoclastia - le eccezioni alla regola esistono (ad esempio, nell'arte iraniana). È un fatto, però, che nei territori controllati dalle forze più reazionarie dell'estremismo islamista le forme d'arte giudicate non conformi vanno incontro a un destino inesorabile: la distruzione totale.

Sin dal marzo 2001, quando i talebani allora al governo in Afghanistan distrussero le colossali statue del Buddha scavate nella roccia a Bamiyan, le immagini della distruzione dell'arte non conforme ai dettami dell'interpretazione più radicale dell'islam hanno ferito e continuano a ferire la sensibilità di miliardi di persone nel mondo. Opere artistiche con millenni di storie sparite per sempre, distrutte dalla furia di fanatici religiosi determinati a non fermarsi davanti a nulla.

La scellerata iniziativa dei talebani è tornata d'attualità, purtroppo, negli ultimi mesi. Dai territori iracheni e siriani in mano ad Isis, là dove ebbe i natali anche la civiltà occidentale, continuano a succedersi i filmati dei vandalismi contro l'arte, debitamente diffusi per colpire l'Occidente alle radici della sua identità culturale.

Di ieri la notizia della distruzione del sito assiro di Hatra, raso al suolo con le ruspe e depredato dei monili d'oro e d'argento. A gennaio i jihadisti dell'Isis avevano fatto saltare in aria le antiche mura di Ninive, fatte costruire dai re assiri nell'ottavo secolo avanti Cristo. Tra l'estate e l'autunno era stato il turno della tomba di Giona a Mosul e della Chiesa verde di Tikrit, considerati luoghi di apostasia la cui esistenza sarebbe incompatibile con il governo del Califfo. E tutto questo senza contare l'accanimento contro libri e biblioteche, che da Raqqa a Mosul, dal Cairo a Tripoli, continuano a bruciare.

Da ultimo, la distruzione della città assira di Nimrud, con l'agghiacciante promessa di radere al suolo anche le Piramidi egizie. Poco importa che non raffigurassero uomini o animali, sono comunque espressioni di una fede religiosa inammissibile: la condanna alla distruzione è inevitabile.

E se pensiamo che Isis minaccia da vicino siti archeologici di inestimabile valore, come le città romane in terra di Libia di Leptis Magna e Sabratha, possiamo solo sperare e pregare che non debbano andare perduti altri millenni di storia e di civiltà. Che non appartengono solo a chi ha contribuito a dare loro forma, ma a tutta l'umanità.

Commenti

Alessio2012

Dom, 08/03/2015 - 21:06

Che ci frega! Il problema sono Berlusconi e Salvini!

Paolo Berlinghieri

Dom, 08/03/2015 - 22:21

come se ve ne fosse mai importato dell'arte, siete faziosi ed ipocriti, questo articolo ha solo lo scopo di fomentare altro odio contro l'islam senza tenere conto di tutta la complessità del problema, senza considerare che esiste anche un islam moderato e ricco di precetti condivisibili. Questo articolo è fatto ad arte per fuorviare sfruttando la gravità di un fatto come la distruzione di un patrimonio archeologico di inestimabile valore. Fomentate solo odio.

TRANTOR

Dom, 08/03/2015 - 22:55

E' bene che si dia risalto a queste notizie affinché nessuno dimentichi mai i motivi per cui l'isis deve essere cancellato dalla faccia della terra

pathos

Dom, 08/03/2015 - 23:56

in realtà sotto quei cartelli non ci sono simbologie o antagonismi fideistici semplicemnte vogliono farsi pubblicità calpestando la civiltà occidentale visto che questa apprezza cultura e quindi arte qualìè il modo migliore per andare su giornali e tv se non con quello che hanno a disposizione ? Roba da barbari ovviamente .

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 09/03/2015 - 00:06

Si fa sempre più impellente un intervento militare contro questi vermi immondi che stanno distruggendo testimonianze millenarie della nostra vita su questo pianeta. FERMIAMO QUESTI ALIENI CHE CANCELLANO L'UMANITÀ.

ANTONIO MILANETTI

Lun, 09/03/2015 - 01:00

Come i nazisti facevano roghi dei libri, così tutto quello che l' Uomo può creare per elevarsi e migliorarsi è in odio alla bestialità animale... Ma chissà se un tavolo di aperto confronto o un pacato dialogo intereligioso o, forse meglio ancora una comune marcia per la pace -in un vero e aperto spirito di accoglienza multiculturale e multietnico- per le vie di Assisi non sia la soluzione migliore per fermare queste birbonate..?

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 09/03/2015 - 01:32

Non si tratta di odio religioso ma di desiderio di sopprimere tutte le altre culture e fedi e ciò che esse hanno creato, al fine di farne perdere per sempre ogni traccia e fat rimaner unicamente l'islam. I nostri politici si sono sempre rifiutati di comprendere questa semplice verità, tanto da permettere a costoro d'impiantarsi da noi e far finta di rispettare le nostre leggi derivanti dalla nostra cultura. In realtà lentamente, con le buone o con le cattive, ci educano alla loro a cui nessuno deve mancare di rispetto fino al momernto che prevarranno e allora faranno lo stesso, come gli altri distruttori di culture e storia, solo che sarà la nostra cultura e storia.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 09/03/2015 - 02:54

Paolo Berlinghieri 22:21 scrive : 1) "questo articolo ha solo lo scopo di fomentare altro odio contro l'islam senza tenere conto di tutta la complessità del problema" – Ok, quindi aspettiamo fiduciosi suoi lumi in materia che ci spieghino tutta la complessità del problema senza fomentare odio. – 2) "Questo articolo è fatto ad arte per fuorviare sfruttando la gravità di un fatto come la distruzione di un patrimonio archeologico" – Bravo; adesso però ci dica : ad arte o non ad arte, è vero o non è vero ? Dopo di che, ci spieghi come commenterebbe lei il fatto senza sfruttare la gravità del fatto.

tbcmrz

Lun, 09/03/2015 - 02:55

Paolo Berlinghieri. Povero ixxxxxxxe

frabelli1

Lun, 09/03/2015 - 06:24

Fermateli prima che ci riportino all'età della pietra. Questi folli vanno fermati con ogni mezzo!

frabelli1

Lun, 09/03/2015 - 06:29

@Paolo Berlinghieri la cecità di persone come lei, possono solo essere compiante perché il non seguire gli eventi anche scritti più colte su queste pagine danno la misura della sua pochezza intellettuale che per lei è volta sempre e solo a contrastare Berlusconi e la sua persona. Poi che nel resto del mondo gruppi terroristici che stanno distruggendo tutto ciò che l'uomo ha creato nei millenni, per lei conta solo la cosa più becera da affermare ovvero che qui, si fomenta l'odio contro l'islam. Ecco, persone come Lei porteranno il paese all'autodistruzione, spero di non far più parte di questo mondo quando questo avverrà, mentre spero al contrario di lei.

Ritratto di mircea69

mircea69

Lun, 09/03/2015 - 06:47

Bisogna far capire a queste bestie che non possono fare quello che vogliono senza pagarne le conseguenze: Rappresaglia! Demolire le moschee presenti in Occidente!

precisino54

Lun, 09/03/2015 - 06:56

X Paolo Berlinghieri – 22:21; premesso che il mondo occidentale ha sempre curato la "cultura" senza fare troppe distinzioni se di carattere religioso o meno; le stesse vestigia di cui si parla sono state riportate alla luce dagli studi e dalle ricerche in gran parte di europei. Per fortuna tu stesso parli di "distruzione di un patrimonio archeologico di inestimabile valore" quindi non si tratta di fomentare un bel niente; il tuo rimarcare la presenza di un islam moderato serve a poco: questi esaltati sono loro fratelli e si rifanno agli stessi dettami, eppure sono arrivati a tanto. Forse il punto è diverso, ricordo un film "fahrenheit 451" in cui venivano bruciati i libri in quanto espressione di cultura: il popolo deve essere ignorante diversamente non è soggiogabile! Anche gli uomini nelle caverne ebbero l'impulso di lasciare le loro tracce con i graffiti. Questi sono ancora più primitivi.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Lun, 09/03/2015 - 07:00

Che cosa è il gas nervino?

Ritratto di Antonosofiro

Antonosofiro

Lun, 09/03/2015 - 07:21

@Paolo Berlinghieri. Stupisce davvero una tale esposizione di pensiero !!! Problema complesso, che deve interessare maggiormente della distruzione di opere uniche che hanno resistito al passare dei tempi fino a quando una banda di animali simil umani ha deciso che in nome di una (probabiolmente) falsa interpretazione coranica, tutte le rappresentazioni simbolico religiose devono essere distrutte !!. Se così fosse, la s.v. dovrebbe illuminarci sul perchè fino ad oggi i musulmani coranico credenti non hanno mai concretizzato una simile barbaria !. CFon la sua ultima frase, purtroppo devo tracimare da quello che voleva essere un sentiero di commento moderato, e darle proprio dello S T R O N Z O ipocrcita .. come qualcuno che all'assemblea dell' ONU distoglieva il problema paventando millantate "armi di distruzione di massa". se il suo minimo pensioero fosse condiviso, sarebbe davvero una bruttissima cosa !!

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 09/03/2015 - 07:29

Paolo Berlinghieri non ho capito se il suo intervento fosse ironico o cosa. Perché il suo islam moderato (che non esiste) non era a difendere le opere d'arte ed i patrimoni dell'Unesco? Avevano forse paura dei cattivoni neri? E come mai quando c'è da far saltare in aria qualche soldato americano per esempio, il suo islam moderato (che non esiste), manda in campo anche la popolazione e pure i bambini? Non le viene il dubbio piccolo piccolo, che l'ISIS faccia il lavoro sporco dell'Islam, la Turchia che volete in Europa finanzia le azioni e gli islamici tutti applaudono in silenzio in casa (ma anche no), per portare avanti la dissimulazione prevista nel corano? Ma ce lo sapremo ridire... il tempo è galantuomo.

PaK8.8

Lun, 09/03/2015 - 07:44

Bravo Berlinghieri! Condividi, condividi! Dopo tira l'acqua però.

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 09/03/2015 - 08:57

Tra quelli del califfato ed i nazisti della famigerata "notte dei cristalli" non v'è alcuna differenza. Chi vuole la dittatura, la prima cosa che fa è quella di distruggere la cultura universale e la storia e di accaparrare con la violenza tutti i mezzi televisivi ed i canali di comunicazione, i più variegati. Nel Processo di Norimberga uscì la verità di un occidente che per queto vivere e vigliaccheria, ignorò la perversione e la relativa pericolosità del fenomeno nazista. Il risultato furono milioni e milioni di morti. Si dice che la storia sia maestra di vita. Mi sembra che l'occidente stia commettendo lo stesso tragico errore di sottovalutazione del fenomeno jahidista!

gesmund@

Lun, 09/03/2015 - 09:41

Opere d'arte che sono sopravvissute per secoli e secoli alla conquista islamica degli imperi persiano e bizantino per opera dei califfi, quelli veri. Il problema attuale sono questi psicopatici sadici assassini che sono tornati in medio oriente dall'Europa, dopo essere diventati tossicodipendenti, a terrorizzare le popolazioni locali le quali in parte li appoggiano in nome di un malinteso rispetto dell'Islam.

scarface

Lun, 09/03/2015 - 09:47

@Paolo Berlinghieri: Cosa significa islam moderato ? L'islam se vuole essere accettato deve dimostrare con i fatti di essere una religione (!!!) dichiaratamente pacifica, che rispetta anche la vita di chi a suo giudizio è 'non innocente'. Su questo punto in particolare le evidenze sono devastanti a loro sfavore. Moderato non è un termine di riferimento. Le ricordo inoltre che l'islam l'odio lo fomenta da solo, sistematicamente, proprio per mezzo dei suoi santoni. Non è necessario il nostro contributo...

Luigi Farinelli

Lun, 09/03/2015 - 10:01

Certo, in un Paese come l'Italia, con più del 60% del patrimonio artistico, architettonico, culturale, mondiale, avrebbero di che "divertirsi" a sfasciare tutto! E scommetto che troverebbero pure i soliti buonisti (alias ideologicizzati sinistroidi, politicamente corretti, travestiti da buonisti e al soldo del mondialismo massonico) che li lascerebbero fare in nome della libertà "a poter fare tutto ciò che un individuo si sente di fare": vedi Malthuse, oggi molto di moda in Occidente). Non parliamo poi del patrimonio ispirato dalla spiritualità cristiana cattolica: ve l'immaginate con quale goduria, questi puristi dell'Islam delle origini, userebbero piccone ed esplosivo? Date retta alla Boldrini, a Pisapia e alla Kienge e presto il loro "sogno" si realizzerà, per la gioia pure dei centri sociali (burattini a rimorchio di chi essi credono di combattere) che faranno subito occupare le Stanze di Raffaello e i Musei Vaticani.

onurb

Lun, 09/03/2015 - 10:17

Mi permetto di fare un appunto a chi confeziona il titolo. E faccio un esempio per farmi capire. Cartello esposto in un negozio di arredamento: si vendono letti per bambini di ferro. La costruzione sintattica fa pensare che a essere di ferro siano i bambini, mentre lo sono i letti.

onurb

Lun, 09/03/2015 - 10:22

Paolo Berlinghieri. Se ci vedi, vedi un po' d'andare a c....e. Su questo giornale ha scritto e scrive Vittorio Sgarbi, che può piacere o non piacere, ma che, parlando di arte, ne parla con cognizione di causa. Cosa deve fare un giornale affinché lei possa affermare che l'arte è un argomento che lo interessa?

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 09/03/2015 - 10:33

Loudness, che cattivoni questi turchi doppiogiochisti, amici intimi di Renzi e dei trinariuciuti bolscevichi...a proposito, sai mica dirmi chi è il testimone di nozze del figlio di Erdogan?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 09/03/2015 - 10:43

Attendiamo con ansia l'esultanza dei soliti noti. Che auspicheranno l'avvento dell'Islam ortodosso (l'unico da intendersi come tale: quello dell'ISIS) per sanare gli abusi edilizi presenti in Italia e dedicarsi, anima e corpo, al culto dei santi e Madonne varie. Nelle artistiche chiese a loro dedicate. Che costituiranno l'oggetto precipuo delle attenzioni e cure dei miliziani...

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 09/03/2015 - 10:49

paolo berlinghieri lei parla di islam senza aver letto il corano..ergo malafede purissima e strumentale

Rossana Rossi

Lun, 09/03/2015 - 10:57

Fin che ci saranno capre che sragionano come tale berlinghieri non abbiamo speranza. Solo per questi gesti di distruzione quei delinquenti andrebbero estirpati totalmente dal primo all'ultimo islam o non islam........

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 09/03/2015 - 11:07

isis=ignavi=renzi, gentiloni, alf ano, boldrini..sinistra, sono le due facce della stessa medaglia

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 09/03/2015 - 11:09

#Paolo Berlinghieri Sei, per caso, islamico?

Ritratto di bruno_dore

bruno_dore

Lun, 09/03/2015 - 11:36

@Paolo Berlinghieri 1) rilevo che il “Giornale” ha una sezione “Cultura” 2) vorrei ben vedere che non ci fosse indignazione in seguito al deliberato totale annullamento di quanto creato dall'uomo in precedenza all'avvento dell'ultimo profeta o, in seguito, non strettamente conforme alle sue “rivelazioni” 3) Forse è sfuggito il titolo ”...l'odio per l'arte dell'islam radicale”, nonché la sempre sottolineata distinzione nel testo 4) Non vedo come sia possibile “fuorviare” elencando una successione di fatti correttamente attribuibili alla “interpretazione più radicale dell'islam “ Quindi una “domanda sorge spontanea”: come è possibile concepire l'esistenza di una eventuale “islamofobia”, se anche un articolo “politicamente corretto” come quello in esame, suscita una tale reazione?

Ritratto di bruno_dore

bruno_dore

Lun, 09/03/2015 - 11:42

@Frank ..e bravo, sei riuscito ad infilare B. anche nella sistematica distruzione della cultura "non islamicamente corretta"!