"Abbiamo noi la maggioranza". Il piano B di Salvini e Di Maio per aggirare Cottarelli

Di Maio: "Ci impongono Cottarelli? Abbiamo noi la maggioranza". E con Salvini chiede di far partire le commissioni: "Faremo lì quello che non passerà dal governo"

"Un incontro positivo e produttivo". Oggi Matteo Salvini e Luigi Di Maio sono tornati a vedersi alla Camera. Dopo lo strappo con Sergio Mattarella e il conseguente passo indietro di Giuseppe Conte, i due leader hanno studiato il piano per aggirare il governo di Carlo Cottarelli e realizzare il "Contratto di governo" nelle commissioni parlamentari. Da qui la richiesta ai presidenti di Camera e Senato di convocarle quanto prima. "Quello che è possibile fare - ha promesso il segretario federale del Carroccio - lo faremo con le commissioni, dalla legittima difesa alla riforma della legge elettorale. Quello che non passerà dal governo perché nasce zoppo, senza la fiducia, lo faremo attraverso le commissioni".

All'indomani dello stop al governo gialloverde, Di Maio e Salvini si sono messi al lavoro al "piano B". "Ci vogliono imporre un governo? Noi abbiamo la maggioranza". L'obiettivo è, quindi, chiedere l'immediata costituzione delle commissioni parlamentari e avviarne i lavori al più presto è l'unico modo che hanno per "aggirare" il Quirinale e l'incarico conferito a Cottarelli. D'altra parte, fin quando non si tornerà al voto, la maggioranza alle Camere è nelle mani di Lega e Cinque Stelle. Il governo voluto da Mattarella (salvo sorprese) non incasserà, infatti, la fiducia del Parlamento. Sarà, dunque, nelle commissioni parlamentari che i due partiti tenteranno di "trasformare in fatti il contratto di governo". Ognuno partendo dai propri cavalli di battaglia. "I vitalizi li togliamo, cascasse il mondo", ha promesso Di Maio ai suoi.

Ad oggi le commissioni parlamentari permanenti non sono ancora state costituite. Si aspettava, infatti, che si formasse una maggioranza certa che desse vita a un governo. Ma nessuna norma, né costituzionale né regolamentare, impedisce esplicitamente la costituzione delle commissioni permanenti in assenza di un esecutivo. Tuttavia, per prassi istituzionale e parlamentare ormai consolidata, le commissioni vengono costituite e iniziano a lavorare solo dopo la nascita del governo in quanto, essendo organi collegiali, rispecchiano gli equilibri e le proporzioni della maggioranza politica che sostiene l'esecutivo e delle opposizioni. "Per tre settimane abbiamo lavorato seriamente a far nascere un governo e ci abbiamo creduto veramente - hanno detto chiaramente Salvini - vediamo se da quel contratto riusciamo a tirar fuori alcune leggi".

Commenti

Pigi

Lun, 28/05/2018 - 19:07

Potete approvare leggi costituzionali. Per esempio, potete togliere al pdR la nomina dei ministri, e magari anche la nomina del Presidente del consiglio, spostandola al Parlamento. In due mesi la legge si fa, in doppia lettura, si va al referendum e si vince alla grande, disattivando Mattarella.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 28/05/2018 - 19:08

PUTTOST che nient PUTTOST diceva mia nonna BUONANIMA. Ovvero se si riesce a compiere anche solo alcuni dei punti del programma, in attesa delle elezioni e meglio di niente!!! AMEN.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 28/05/2018 - 19:13

allearsi, come intendono questi due, è come vedere un leone che va a passeggio con una antilope.... mission impossible!

VittorioMar

Lun, 28/05/2018 - 19:30

...VERITA' SACROSANTA ..INDISCUTIBILE...FATELA FUNZIONARE ..!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 28/05/2018 - 19:31

Vi prego cominciate dalla Fornero e ripristinate la famosa quota 100 e chiudete le frontiere ai clandestini, sono le uniche due cose che mi interessano.

elpaso21

Lun, 28/05/2018 - 19:41

Complimenti Presidente, è riuscito a creare un fronte anti-sistema compatto.

setfree

Lun, 28/05/2018 - 20:10

Bene! questa è una buona notizia!

Ritratto di Menono Incariola

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Lun, 28/05/2018 - 21:55

Maroni e Zaia sempre assenti?

stefano751

Lun, 28/05/2018 - 22:05

Non solo esiste la maggioranza M5S-Lega, ma anche l'appoggio dichiarato di FI e FdI sui punti previsti nel programma elettorale. Un consiglio: formate un governo ombra con gli stessi ministri che avete presentato e Conte Premier. Governate bene. E snobbate il governo del PdR.

stefano751

Lun, 28/05/2018 - 22:07

Ma voi del PD non capite che Mattarella pur guidato da buone intenzioni vi sta affossando? Fateglielo capire finchè siete in tempo.

stefano751

Lun, 28/05/2018 - 22:13

Dico ai grillini e alla lega che è inutile parlare contro Mattarella, lui non vi pensa proprio? E allora fate altrettanto e pensate a lavorare bene, lui ha il potere, voi avete i numeri.

Gianni11

Lun, 28/05/2018 - 22:51

Avanti tutta! E impeachment votato in Parlamento! Abbasso i traditori della Patria! Viva l'Italia libera e sovrana!

cangurino

Mar, 29/05/2018 - 00:55

Salvini mi sembra troppo tenero con Mattarella e con Berlusconi. E' molto avveduto, ma ... non vorrei dover votare altrove, dopo tanti anni. Ora subito i provvedimenti in parlamento, chi se ne frega del governo di Mattarella.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Mar, 29/05/2018 - 07:28

@Pigi: In realta' se anche FI decidesse che e' ora di radere al suolo i ridotti della Valtellina in cui istituzionalmente si arroccano i comunisti per far fallire qualsiasi riforma, e votasse con Lega e M5S un emendamento alla Costituzione per togliere al PdR il potere di bloccare governi sgraditi alla Merkel, la maggioranza in Parlamento sarebbe tale da non richiedere neppure un referendum confermativo. Peccato che FI, con il suo rumoroso e ridicolo sostegno a Mattarella, si stia riducendo ad "utile idiota" della sinistra e Berlusconi, dopo essere stato usato dal PD e dal PdR per "salvare la ghirba", verra' poi rispedito con qualche scusa (Ruby ter?) nell'immondezzaio politico. Guarda caso, a bordo campo si sta gia' scaldando la Severino...

un_infiltrato

Mar, 29/05/2018 - 07:45

Secondo me i due, per aggirare Cottarelli, dispongono più che di un piano, di un lato B. Ho sempre considerato il Di Maio un due di picche. Mi illudevo di poter contare su Salvini: mi sbagliavo.

piardasarda

Mar, 29/05/2018 - 08:08

Se il piano B è come il piano A, sarà un'altra batosta. Salvini si è fatto raggirare: il veto era su di lui. Punto. Prima hanno fatto in modo di indebolirlo rompendo l'unità del centrodestra (perché non è stato dato l'incarico alla coalizione vincente? per il veto su Salvini); poi quando è stato trovato l'accordo con il M5s, si doveva trovare un motivo per bloccarlo Salvini ancora troppo forte) e Savona è stato usato come cavallo di Txxxa per abbattere definitivamente il nemico. Salvini ingenuo davanti ai furboni nazionali ed esteri.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 29/05/2018 - 08:42

Sta cosa che ci sono regole che in Italia vengono tradizionalmente messe in pratica diversamente è pazzesca. È comunque è così, il governo potrebbe pure fare decreti e il Parlamento abrogati oppure il Parlamento fare leggi e il governo metterli in pratica. Insomma se la maggioranza fa la maggioranza, anche se il presidente del PD ha messo il governo in mano a un riccone magnasghei con l'appoggio della minoranza fascista, possono farli pedalare. Comincerei dal finanziamento all'editoria e le università private, e abbassare il limite percentuale per l'usura...

Duka

Mar, 29/05/2018 - 09:09

NON è affatto così automatico anzi credo proprio che gli italiani buggerati da un fantomatico "reddito di cittadinanza" che non avrebbero mai preso e da una promessa di riduzione tasse davvero eccessiva, quindi irrealizzabile, abbiamo ben capito. E Al prossimo turno elettorale lo diranno a voce alta da chi vogliono essere governati.

alfa553

Mar, 29/05/2018 - 09:16

Il colle fa errori su errori, in effetti esiste una maggioranza e lui non potrebbe sciogliere neanche le camere in presenza di un parlamento che ha una maggioranza politica in piena sua legittimità.Hai hai hai signor Mattarella,lei potrebbe anche far mettere in galera chi la critica ma questo non la salva dalle cappelle che ha fatto.La peggior cosa e' sentirsi leone quando si e' pecora.

alfa553

Mar, 29/05/2018 - 09:22

Questa mi sembra una via giusta, quando ci si mette in un vicolo senza uscita si deve fare memoria al colle che che l'Italia e' una repubblica parlamentare le istituzioni, nonostante le boiate che raccontano quelli del PD,sono e devono essere rispettose del parlamento sovrano.L'arrocco si fa con gli scacchi no in politica.I processi alle intenzioni portano a sbattere il muso.Quando si sceglie un presidente della repubblica ,si deve fare in base alle sue capacita professionali e non ricordo ci siano picchi di capacita su questo presidente.

elpaso21

Mar, 29/05/2018 - 11:32

Ma Berlusconi cosa ne pensa?

VittorioMar

Mar, 29/05/2018 - 11:34

..IN QUESTI ULTIMI VENTI GIORNI HAI CONOSCIUTO CHI VORREBBE REALIZZARE UN SOGNO E CHI LO CONTRASTA...SALVINI LA SCELTA E' SEMPLICE!!..E COME DICEVA QUALCUNO : FACCI LEI !!

diesonne

Mar, 29/05/2018 - 12:01

diesonne l'italia dei grandi giuristi e nazionalisti sta diventando disorienta litigiosa e violenta e le parti in causa impongono violentemente la propria visione ad esclusiso uso per la conquista del potere.quando finirà questa commedia senza trama?

cir

Mar, 29/05/2018 - 12:12

l' europa e' come l' euro . una malsana invenzione .

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 29/05/2018 - 12:13

Il paese è lo 0,9% delle terre emerse, la popolazione lo 0,8%: una caccola. Il debito però è maggiore di ciò che produciamo e maggiore dei bilanci di Brasile, Congo e Nigeria. Domanda. Perché la BCE dovrebbe comprare i debiti di un paese simile che, non bastasse, vuol pagare la gente per stare a casa? Germania ed Europa cosa c'entrano coi miserabili?

diesonne

Mar, 29/05/2018 - 12:13

diesonne altro che piano B DI AMIO-SALVINI,CI VUOLE IL PIANO C E COMMISSARIARE L'ITALIA

compitese

Mar, 29/05/2018 - 12:30

E se Mattarella non promulga le leggi votate?

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 29/05/2018 - 12:36

@Pigi Non dimenticandosi di ridurre a 3 o 4 anni il mandato del pdr e abolendo i senatori a vita.

nerinaneri

Mar, 29/05/2018 - 12:41

mauriziogiuntoli: san draghi vuole così...appena scade (12 mesi) la musica cambierà...

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 29/05/2018 - 13:22

nerinaneri# Sa chi è riuscito a mettere Draghi a quel posto, sa che D. ci compra buona parte del debito? Pensa che i due giovanotti semianalfabeti ci sarebbero riusci? Appunto, tra poco D. se ne andrà e il nostro debito?

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Mar, 29/05/2018 - 13:27

La nostra è una repubblica PARLAMENTARE, l’organo sovrano è il Parlamento eletto dal popolo, il Governo non è altro che l’organo esecutivo, le leggi le propone le discute e le approva il Parlamento e l’alleanza “lega-5s” ha la maggioranza assoluta. I decreti-legge del Governo devono essere ratificati dal Parlamento entro 60 gg inoltre questo governo non avrà la fiducia, quindi si dovrà occupare solo di gestione ordinaria. C’è ampio spazio per salvare il salvabile.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 29/05/2018 - 13:32

Eccolo il fascismo del terzo millennio! Il listone del '24 è già pronto, il popolò lo votò allora e lo voterà ancora. Oggi odia la Germania, all'epoca odiava la perfida Albione. La ricetta è sempre la stessa. Vittimismo, conti disastrosi, analfabetismo e qualcuno da odiare. Fascismo e comunismo sono ideologie connaturate agli italiani come l'islamismo agli arabi. La democrazia che c'entra?