"Ora nel mirino ci sono io...". I sospetti di Conte su Salvini e Di Maio

I dubbi di Palazzo Chigi degli attacchi di Salvini e Di Maio a Tria: "Nel mirino c'è Conte". Ecco qual è la partita in gioco

"I minibot non sono l'anticamera dell'uscita dalla Ue o dall'euro". Il sottosegretario alla presidenza del consiglio Giancarlo Giorgetti si presenta al secondo giorno del convegno dei giovani imprenditori a Rapallo provando a rassicurare una platea scettica sull'argomento. "Sono piuttosto il tentativo di trovare una risposta al problema dei rimborsi della pubblica amministrazione, un problema tra l'altro che non abbiamo creato noi ma su cui chiediamo di discutere". Il tentativo di gettare acqua sul fuoco viene vanificato dallo scontro violentissimo tra il ministro dell'Economia Giovanni Tria, che dal G20 in Giappone boccia categoricamente la misura, e i due vicepremier che lo invitano a "tirar fuori altre proposte". Un attacco incrociato, quello di Matteo Salvini e Luigi Di Maio, che a Palazzo Chigi leggono come una spallata al premier Giuseppe Conte che nei giorni scorsi si era opposto alla proposta leghista.

Per il presidente dei giovani imprenditori, Alessio Rossi, cercare di risolvere il problema del debito pubblico con i minibot è come provarci con i soldi del monopoli. Giorgetti non si scompone. E usa la battuta per rimarcare che la proposta del Carroccio va presa sul serio: "Per giocare a monopoli bisogna essere in due e come nel monopoli anche la proposta sui minibot va condivisa, è un problema di fiducia". Poi cambia tono e rilancia: "La nostra non è una proposta imprudente, ma un'idea che va discussa e che fa parte del programma. Il problema nasce se qualcuno, e non penso a Draghi, vuole enfatizzare per far salire lo spread". Il forcing dell'ala leghista del governo lasci freddi Palazzo Chigi e via XX settembre. Nei giorni scorsi Conte non ha infatti mancato di sottolineare le difficoltà anche tecniche di varare una misura giudicata impraticabile sia dall'Unione europea sia dal presidente della Bce Mario Draghi. Ma quando Tria, dal Giappone, conferma la totale contrarietà del Tesoro, si innesca il fuoco incrociato dei due alleati gialloverdi. "Se lo strumento per pagare le imprese non è il minibot, il Mef ne trovi un altro - attacca su Facebook Di Maio - ma lo trovi, perché il punto sono le soluzioni, non le polemiche, né le presunte ragioni dei singoli". Sulla stessa linea Salvini: "Sullo strumento si può discutere, è una proposta - precisa - ma sul fatto che sia urgente pagare le decine di miliardi di euro di arretrati e di debiti che la pubblica amministrazione ha nei confronti di imprese e famiglie (debiti risalenti a governi e anni precedenti) deve essere chiaro a tutti, in primis al ministro dell'Economia".

A Palazzo Chigi, secondo un retroscena del Corriere della Sera, c'è il sospetto che l'attacco di Salvini e Di Maio a Tria sia "una ritorsione alle parole del premier" che, "da giurista", ha evidenziato le "criticità" dei mini buoni del Tesoro. All'orizzonte che la battaglia che i due alleati di governo si preparano a combattere con l'Unione europea per provare a spuntare, dopo l'avviso di una possibile apertura della procedura di infrazione, una manovra economica più favorevole all'Italia. Martedì i tre si vedranno per provare a fare il punto sulla situazione prima del Consiglio dei ministri. Ma da Palazzo Chigi non nascondono la diffidenza di Conte nei confronti dei due vicepremier che nei corridoi della politica lo accusano di essere troppo vicino alle posizioni di Bruxelles per non entrare in conflitto con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 09/06/2019 - 10:23

ma va? se non lo dicevi, non ci avrei mai pensato... :-)

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 09/06/2019 - 10:35

Il governo tecnico non è ancora formalmente insediato, ma si è già costituito, non da oggi, e sta facendo le prove generali, sotto l'attenta direzione degli "amici" europei. Comprende, oltre all'uomo del Colle, il presidente del consiglio, i ministri di economia ed esteri, e vari viceministri e sottosegretari abilmente inseriti in posti chiave. E poi, a remare contro il governo eletto, c'è naturalmente tutta la macchina burocratica dei vari ministeri, con i funzionari mai eletti, ma messi lì soprattutto dalla sinistra, che in questo è efficientissima. Finché il governo attuale, o quello che verrà in seguito, non sarà riuscito a metter le mani su quelle cariche, non potrà mai governare.

unosolo

Dom, 09/06/2019 - 10:38

il primo governo che il premier non ha autorità di decidere una linea precisa anzi sembra quasi dica : fate voi , che cavolo abbiamo fatto per subire queste umiliazioni ? si siamo ultimi e non stimati nella intera UE si è evidenziato con la FCA che ha dovuto ritirare la proposta ,,,,

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 09/06/2019 - 10:43

STAI SERENO...

Giorgio Rubiu

Dom, 09/06/2019 - 10:48

Nel "gioco del cerino", lasciarlo in mano a Conte che diventerebbe il solo responsabile di una eventuale e possibile caduta del governo, sarebbe la salvezza della verginità di M5* ed anche della Lega. Ci cascherà Conte? Ma, soprattutto, ci cascheranno gli elettori? Lo sapremo nel corso dei prossimi 4 anni.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 09/06/2019 - 11:13

Sicuramente Salvini lo farà fuori, ma il primo a salutare la compagnia sarà Tria. La decisione di stampare moneta nazionale ha lo scopo di obbligare la UE a espellere l'Italia e questo comporta il crac del nostro debito. Non penso proprio che Tria voglia che il suo nome venga ricordato come il Ministro responsabile del primo default della storia italiana. Si dimetterà e a questo punto anche la poltrona di Mattarella scotterà. Un paio di attacchi e se ne andrà pure lui. Tempi duri ci attendono, i deboli saranno spazzati via. Ci vuole: ORDINE, OBBEDIENZA, DISCIPLINA. Uno comanda, tutti obbediscono!

diesonne

Dom, 09/06/2019 - 11:29

diesonne I MINITBOT LI USI DI AMIO E SALVINI QUANDO OFFRONO IL CAFFE',SPERANDO CHE LO PAGHINA:IO PAGO CON EURO CONLA CARTA RICICLATA ,CHE SRVE PER WC

bernardo47

Dom, 09/06/2019 - 11:35

Conte farebbe bene a recarsi al Quirinale e amen.governo di soli danni!

ValdoValdese

Dom, 09/06/2019 - 11:52

Ma la 'spending review' che fine ha fatto? Con quella, se seria e severa, si potrebbero davvero risparmiare decine di miliardi...

Zizzigo

Dom, 09/06/2019 - 11:52

Non sono in grado d'avere il coraggio di decidere responsabilmente niente di nulla! Ma che cavolo di persone sono quelle che occupano la direzione dello Stato?

DRAGONI

Dom, 09/06/2019 - 12:01

I MINIBOT FURONO EMESSI PER PAGARE GLI IMPIEGATI DELLO STATO COME DEBITO RELATIVAMENTE A PARTE DEL LORO COMPENSO!!ERGO NON RAPPRESENTANO UNA NOVITA'!

poli

Dom, 09/06/2019 - 12:03

salvini non dice una cosa importante per i minibot,faremo un altro c/c oppure andremo in giro come i rom con buste di plastica piena di carta?o li terremo in casa come cimeli?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 09/06/2019 - 12:14

x diesonne 11:29 . Da Settembre la PA pagherà comunque con la nuova moneta nazionale (MB) e accetterà di essere pagata nello stesso modo. In questo caso il rapporto MB Euro sarà di 1:1. Cosa diversa è quando si intendano usare gli MB per acquisti di beni o servizi. Gli esercizi commerciali, i grandi magazzini, gli artigiani, i professionisti e i privati cittadini saranno forzati a utilizzare gli MB mediante attiva propaganda. Ad esempio, ai negozi che non li accettino squadre in camicia verde scriveranno sulle vetrine "NEGOZIO FILO EUROPEO-NON ENTRATE". Analogamente ai negozi che offrissero un cambio penalizzante sarà riservato analogo trattamento: "NEGOZIO USURAIO EUROPEO-NON ENTRATE" . Attenzione agli speculatori, spesso non arian-salviniani. Già oggi in rete offrono contratti futures con rapporto 1 Euro: 2 MB. Non sottoscriveteli: e denunciate questi elementi anti salvinisti. Siate patriottici e salviniani!

agosvac

Dom, 09/06/2019 - 12:15

Non credo che si attacchi Tria per attaccare Conte. Il fatto è che Tria è troppo vicino all'UE tedesca e pertanto desta preoccupazioni. Le stesse preoccupazioni le potrebbe destare Mattarella che, anche lui, sembra essere troppo dipendente dall'UE. Strano che il Capo dello Stato italiano sia così "vicino" a chi non vuole assolutamente il bene dell'Italia.

gedeone@libero.it

Dom, 09/06/2019 - 12:25

Non sentite anche voi un olezzo nauseante di menzogne ed ipocrisie?

bernardo47

Dom, 09/06/2019 - 12:27

valdo valdese, abbiamo 132 miliardi di evasione fiscale! quella e' la spending vera da fare! e alla svelta!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 09/06/2019 - 12:40

Nel mirino c'é Conte? Nel mirino di chi? A quale fine? In fondo a me ne importa niente. Naturalmente, se ne avessi il potere, non esiterei un attimo a far fuori Conte dal Governo degli Ignoranti (Salvini escluso, naturalmente, come dovrebbe essere chiaro a tutti, anche a coloro che lo odiano per aver fermato l'immigrazione e di conseguenza aver bloccato un "ricco affare").

bernardo47

Dom, 09/06/2019 - 15:29

Minibot, no grazie!ci paghino il 27 salvini e di Maio con quelli!

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 09/06/2019 - 17:18

Nella nostra Costituzione il Presidente del Consiglio DIRIGE la politica generale.. promuove e coordina l'attività dei ministri.. mantiene l'unità dell'indirizzo politico e amministrativo.. ecc.. , ma qualcuno riconosce il premier Conte in tutto questo? Io no! E allora che cosa ci sta a fare il PdR Mattarella se non vede che il Premier deve sottostare ai giochetti dei suoi due vice litigiosi, e che fra tutti e tre sono inconcludenti?

bernardo47

Dom, 09/06/2019 - 17:36

Conte tutto sommato una brava persona in una gabbia di matti autentici e da tso!

mifra77

Dom, 09/06/2019 - 20:48

A confindustria, fa schifo recuperare debiti, scambiandoli con tasse che lo stato deve avere. Il problema sta nel fatto che gli industriali, le tasse non le pagano in Italia o non le pagano per niente mentre gestiscono le loro imprese con contributi statali e spesso recuperando alle spalle dei dipendenti. Logico che vogliono soldi suonanti; e non intendono giocare a monopoli. E se finalmente fosse ora di cancellare questi debiti che probabilmente sono lievitati a suon di tangenti?