Borghezio: ''Balotelli? Così dà ragione a tesi sulla superiorità della razza bianca''

L'ex eurodeputato della Lega è intervenuto sul caso Balotelli: ''Se continua così diventerà il miglior testimonial sulla superiorità della razza bianca''

''Così facendo dà ragione alla tesi sulla superiorità della razza bianca''. Lo ha dichiarato Mario Borghezio, intervenuto sui cori razzisti a Mario Balotelli.

Non si fermano le discussioni sul caso Balotelli con la diffida della città di Verona al calciatore bresciano. Intanto l'ex eurodeputato della Lega, Mario Borghezio ha dichiarato all'AdnKronos: ''Ho sempre avuto simpatia per Balotelli come calciatore, ma se continua a dire queste cazzate diventerà il miglior testimonial delle tesi di De Gobineau sulla superiorità della razza bianca".

Anche il resto del mondo della politica ha fatto sentire la sua voce su quanto accaduto durante la partita di domenica allo stadio Bentegodi. Matteo Salvini, che già in passato era stato protagonista di scontri verbali con Super Mario, è netto: ''Con 20 mila posti di lavoro a rischio Balotelli è l’ultima mia preoccupazione, ma davvero l’ultima ultima. Vale più un operaio dell’Ilva che 10 Balotelli. Il razzismo va condannato ma qui non abbiamo bisogno di fenomeni”. La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, rispondendo ad una domanda sulle dichiarazioni di Castellini, invece ha precisato: ''Se ci sono stati insulti razzisti penso che si debbano sempre prendere provvedimenti. Assolutamente bisogna combattere il razzismo negli stadi. Ma non ho seguito la cosa, non ero allo stadio. Ho sentito che qualcuno invece diceva che non c’erano stati questi cori ma non sono in grado di dirlo perchè non c’ero''.

Decisamente diverse le parole di alcuni esponenti della sinistra e del Movimento 5 stelle. Come Vincenzo Spadafora, esponente grillino ma soprattutto da poco ministro dello Sport: ''Chiedo al Verona di condannare fermamente quanto avvenuto e prendere i necessari provvedimenti, anche alla luce delle dichiarazioni del suo capo ultrà. Troppo spesso le società calcistiche hanno minimizzato e difeso - per ignavia, connivenza o timore - le frange estreme delle proprie tifoserie''. Sulla stessa linea il Presidente della Camera, Roberto Fico: ''Chi è razzista non sarà mai del tutto italiano, perché non rispetta i principi base del nostro vivere insieme come comunità. È italiano ogni cittadino italiano che condivide i valori della nostra Costituzione, che onora il nostro Paese con i comportamenti di ogni giorno, che rispetta le leggi''.

Mentre la politica si interroga sulla questione, l'Hellas Verona ha comunicato il Daspo fino al 2030 del capo ultrà Luca Castellini per le dichiarazioni sul caso Balotelli, in attesa dei provvedimenti del giudice sportivo.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

Commenti

cir

Mar, 05/11/2019 - 23:48

verissimo , un simile cafone mai si era visto .