4. Chi sarà la sorpresa? Baronio e Menez i ritrovati

Le partite del precampionato hanno dato una chiara indicazione: la sorpresa in casa Lazio potrebbe essere Roberto Baronio. Ballardini lo aveva già allenato nelle giovanili del Brescia, gli ha trovato una giusta collocazione nel ruolo di «metronomo» del centrocampo a tre e lui ha fornito risposte confortanti, vedi la finale di Supercoppa a Pechino dove si è conquistato una maglia da titolare. L’età non è più dalla sua (32 anni a dicembre) e l’eventualità che Ledesma resti possono essere punti a sfavore, ma lui vuole giocarsi le sue carte.
Anche in casa Roma il precampionato ha dato indicazioni piuttosto chiare su chi potrebbe essere la rivelazione dell’anno. Parliamo di Jérémy Menez, il francesino che l’anno scorso promise più che mantenere e che quest’anno sembra destinato a restare più per mancanza di acquirenti che per convinzione. Ma proprio questo partire a fari spenti potrebbe favorire il giocatore, che l’anno scorso sembrò soffrire le pressioni di un ambiente tutt’altro che semplice. Auguri.

Commenti