Al galoppo

Galoppo, occhi puntati su Agnano

Il riepilogo delle corse a Siracusa e Pisa e il grande appuntamento dell'ippodromo di Agnano (Napoli)

Galoppo, occhi puntati su Agnano


Archiviata la kermesse siracusana si vola a Napoli. Sabato 10, nell’ippodromo di Agnano è previsto il penultimo appuntamento classico della stagione 2022 ovvero la Listed Race “Premio Unire”, sulla distanza dei 2.250 metri per cavalli di 3 anni ed oltre. Il palinsesto chiuderà in San Rossore (Pisa) per il giorno di Santo Stefano con l’ultima listed, anch’essa sull’analoga distanza.

Ma facciamo un passo indietro e proviamo ad analizzare il convegno di Siracusa e la corsa principale di San Rossore. In Sicilia è successo quello che avevamo previsto, ovvero i rompicapo sono rimasti tali ed alla fine hanno vinto tutti cavalli che non partivano favoriti. Il Premio dell’immacolata è stato vinto dalla femmina Sound of Love, quota al totalizzatore 12,01; il premio Francesco Faraci ha visto protagonista Neileta, fantino Sebastiano Guerrieri, allenatore Antonio De Luca. Il castrone di 5 anni nonché Top weight della gara con uno scatto fulmineo allo steccato ha messo tutti in fila, da registrare che questa è la sua seconda vittoria, infatti il cavallo ha bissato la vittoria dello scorso anno, quota al totalizzatore 8,86. Il premio Unire se lo è aggiudicato Only Time, maschio di 5 anni, quota al totalizzatore 7,39. In evidenza l’allenatore Vincenzo Caruso con un poker di vittorie, la tripletta di Salvatore Basile in sella a Victor Giusy, Early Target e Only time e la vittoria di Federico Bossa su Secret my love. Un pomeriggio indimenticabile per l’allenatore di casa ma anche per il fantino. A Pisa, in una giornata grigia ma senza pioggia Lord Sakay non ha deluso, vincendo in bello stile e respingendo tutta strada il coriaceo Sunny River, quota al totalizzatore 2,86.

Terminata la cronaca concentriamoci di nuovo sul Premio UNIRE di Napoli, Listed race con un montepremi complessivo di 38.500 euro di cui 14.875 riservati al vincitore. Nel 2021 fu vinto da Brigante Sabino, al secondo posto si classificò Unique Diamond mentre al terzo finì la femmina Zanfogna. Nella corsa del 2022 i due maschi ci riprovano ed il portacolori del signor Sansoni, allenato da Alduino Botti, ha l’onere e l’onore di emulare le gesta di Neileta, fresco doppio vincitore del Premio Faraci a Siracusa. Per Unique Diamond si tratta di una rivincita meritata vista l’ottima annata agonistica e dopo sei secondi posti consecutivi, come si piazzerà?

Premio Unire LR

La medaglia d’oro e d’argento dell'edizione 2021 saranno sfidati da altri 12 soggetti di ottima levatura, alcuni dei quali reduci da prove di GR2 e GR3. In totale 14 soggetti, 11 maschi, 2 castroni ed una femmina. Un cavallo straniero, Another Youni, castrone di 4 anni che ha corso 10 volte in terra francese con buoni risultati, piazzandosi 3 volte primo, 4 volte secondo e 2 volte 3, traduzione è soggetto molto pericoloso e se si adatterà all’anello partenopeo, chissà…

Nostri Favoriti, sapendo benissimo che la corsa è incertissima: Flag’s Up, Frozen Juke, Brigante Sabino.

Nel sabato napoletano bisogna registrare anche una prova per i due anni molto interessante, il Premio Morpheus sulla distanza dei 1.500 metri con rotta diretta verso il Premio Pisa 2023 (se si correrà…). Sono cinque i soggetti che scendono in campo e gli occhi saranno tutti puntati su Eternal love e Monaldo,
terzo incomodo Thank you Sir, ma attenzione, i due anni sanno regalare bellissime sorprese a quindi Made to win e Miracle way non partono battuti. Una prova tutta da gustare, tecnicamente la corsa è una condizionata con un montepremi di 16.500 euro di cui 6.375 riservati al vincitore. Noi consigliamo di guardarla e studiare i progressi che i protagonisti sapranno offrire, perché forza, duttilità e brillantezza di un vero cavallo da corsa si apprezzano tra i tre e i quattro anni ovvero quando l’animale ha definitivamente terminato lo sviluppo morfologico ed attitudinale.

Premio Morpheus

Commenti