Asti: un palio di fascino tra canti e gastronomia

Milleduecento figuranti in costume medievale, ventun cavalli al canapo, la città imbandierata, le cene propiziatorie della vigilia: benvenuti al palio di Asti, classe 1275. Domenica 20 settembre è di scena la storia: il palio inizia con la benedizione nelle chiese cittadine del cavallo e del fantino, prosegue con l'esibizione degli sbandieratori, il corteo storico di milleduecento figuranti in costume medievale che attraversano il centro storico da Piazza Cattedrale a Piazza Alfieri, e l'avvincente corsa con cavalli montati a pelo. Numerosi anche gli eventi collaterali: giovedì il Palio degli Sbandieratori, una parata dedicata alla nobile arte della bandiera con i gruppi rionali; venerdì il mercatino del Palio e le grandi prove generali. Per cogliere appieno il clima della manifestazione non si possono poi perdere le cene propiziatorie nelle vie e nelle piazze tra canti, balli, gastronomia e tanto spettacolo. I biglietti per assistere al Palio si possono acquistare all'Automobile Club di Asti (tel. 0141 593534 biglietteriapalio@email.it). Per informazioni: tel. 0141/399482-486; manifestazioni@comune.asti.it. Lo speciale pacchetto Douja d'Or e Palio d'Asti dal 17 al 21 settembre consente di assistere al palio, partecipare alla festa del Vino «Douja d'or», visitare Alba, Gavi e Torino. Quattro pernottamenti con prima colazione, esclusi trasporto e guida: 630 euro per persona. Info: www.torinopiemonte.com Numero verde 800/329329