Automotive

SIXT e il suo 2023 da record: +18% di fatturato, ma c'è il flop sulle elettriche

SIXT, gigante della mobilità, ha chiuso il 2023 in grande crescita anche se ha dovuto fronteggiare le perdite derivanti dal calo del valore residuo dei veicoli elettrici, dei quali la domanda è ancora troppo bassa

SIXT e il suo 2023 da record: +18% di fatturato, ma c'è il flop sulle elettriche

Ascolta ora: "SIXT e il suo 2023 da record: +18% di fatturato, ma c'è il flop sulle elettriche"

SIXT e il suo 2023 da record: +18% di fatturato, ma c'è il flop sulle elettriche

00:00 / 00:00
100 %
Tabella dei contenuti

SIXT, titano internazione dei servizi di mobilità, ha continuato il suo percorso di crescita nel 2023 e ha raggiunto un fatturato record per il secondo anno consecutiv: 3,62 miliardi di euro, che corrisponde a una crescita del 18,1% rispetto all’anno precedente e del 44,7% rispetto al 2019. Numeri da capogiro. Tutto questo è stato possibile grazie al forte contributo dato dai tre principali comparti regionali: Germania (fatturato +23,6%), Nord America (+18,5%) e Europa esclusa la Germania (+14,3%).

L’utile prima di interessi, imposte e ammortamenti (EBITDA) ha raggiunto il massimo storico di 1,33 miliardi di euro. Infine,l'utile prima delle imposte (EBT) di 464,3 milioni di euro nel 2023 ha segnato il secondo miglior risultato nella storia dell'azienda.

Alexander Sixt, Co-CEO di Sixt SE, ha dichiarato: “Grazie alla fiducia dei nostri clienti in noi e all'eccellente lavoro dei nostri dipendenti, siamo stati in grado di raggiungere ancora una volta un fatturato record e abbiamo ottenuto il secondo miglior risultato annuale nella storia della nostra azienda. Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi ambiziosi nel 2023, sia in termini di cifre aziendali che di attuazione della nostra strategia. I nostri guadagni sono ancora più notevoli se si considera il significativo deterioramento delle condizioni di mercato per la mobilità elettrica nel corso dell’anno, l’aumento dei tassi di interesse e i livelli di investimento persistentemente elevati. Vorrei ringraziare sinceramente tutti i nostri dipendenti per i risultati ottenuti nell’ultimo anno”.

La questione veicoli elettrici

In SIXT, il calo dei valori residui dei veicoli elettrici ha portato a maggiori ammortamenti e perdite derivanti dalle vendite e quindi a un impatto negativo sugli utili nell’ordine di circa 40 milioni di euro, per il 2023. Allo stesso tempo, la domanda di mobilità elettrica, in molti luoghi, non ha ancora raggiunto lo slancio auspicato dalla politica, come dimostrano anche gli ultimi dati di registrazione.

Anche SIXT ne ha risentito, nonostante abbia investito somme milionarie in campagne di marketing di auto elettriche di alto profilo e investimenti nelle infrastrutture di ricarica. Secondo le stime di SIXT, la minore domanda rispetto ai motori a combustione ha comportato una sostanziale perdita di entrate. SIXT presuppone che senza questi due effetti relativi alla mobilità elettrica, l’ultimo anno finanziario si sarebbe chiuso con un EBT superiore all’anno record 2022.

Di fronte a questo scenario, SIXT ha reagito con l'eliminazione graduale dei veicoli a rischio elettrico, cioé di quei veicoli per i quali non esistono accordi di riacquisto o leasing e per i quali SIXT si assume il rischio del valore residuo. I veicoli elettrici continueranno a far parte della flotta SIXT anche in futuro. Tuttavia, ulteriori sviluppi richiedono un elevato grado di flessibilità. Il fattore chiave è ciò che i clienti ci chiedono.

SIXT, le prospettive per l'anno corrente

SIXT prevede un aumento dei ricavi per il primo trimestre del 2024 e un utile consolidato prima delle imposte (EBT) compreso tra meno 15 milioni di euro e meno 28 milioni di euro.

Le ragioni principali del notevole calo degli utili consolidati nel primo trimestre, solitamente debole, sono da un lato le maggiori spese per interessi e l'aumento degli ammortamenti a causa di valori residui inferiori e la vendita anticipata di veicoli a rischio elettrico. Per entrambi, ciò dovrebbe comportare una diminuzione degli utili a doppia cifra in milioni. Per contro, dalla vendita di veicoli a combustione nello stesso trimestre dell'anno precedente si sono registrati ancora effetti positivi nell'ordine dei milioni a doppia cifra. Poiché nel corso dello scorso anno i prezzi delle auto elettriche sono stati sotto pressione, una tendenza che continua, SIXT continuerà a perseguire la sua strategia di vendere veicoli elettrici a rischio prima del previsto nel corso del 2024 e di ridurre le proprie scorte di tali veicoli elettrici. Allo stesso tempo, SIXT risponde così alla domanda dei clienti, significativamente più bassa, nei veicoli elettrici rispetto ai veicoli a combustione convenzionali.

Tuttavia, il consiglio di amministrazione di SIXT prevede un altro significativo aumento del fatturato consolidato per l'anno finanziario in corso, che dovrebbe quindi raggiungere un nuovo livello record per il terzo anno consecutivo. I principali fattori trainanti sono la forte domanda prevista e la continua espansione internazionale.

Si prevede che l’utile consolidato prima delle imposte (EBT) per l’intero anno 2024 sarà compreso tra 400 e 520 milioni di euro.

Commenti