Mondo

Blair brucia i toast: ecco i pompieri

Pericolo scampato a Wotton Underwood, residenza di Tony Blair. Il fumo e l'allarme anti-incendio fanno accorrere i vigili del fuoco. Ma si sono travati davanti l'ex premier coi toast bruciacchiati

Blair brucia i toast: ecco i pompieri

Londra - Il fumo dalle finestre, paura e allarme, l'intervento immediato dei vigili del fuoco, infine la beffa. L’ex premier britannico Tony Blair ha fatto scattare l’allarme anti-incendio, con conseguente arrivo dei pompieri, facendo bruciare dei toast per colazione. Insomma, pericolo scampato con sorriso.

La ricostruzione dei fatti Allarme anti-incendio, sabato mattina, a casa di Tony Blair. L’ex primo ministro britannico, e la moglie Cherie, mentre preparavano la colazione hanno fatto scaldare i toast talmente tanto da mandarli in fumo. L’effetto è stato triplice: i toast si sono inceneriti, la colazione di Blair è saltata del tutto e i vigili del fuoco sono arrivati in forze e a tutta velocità convinti di spegnere chissà quale incendio. L’ex capo del governo britannico, infatti, non ha fatto in tempo ad avvisare i pompieri che si trattava di un falso allarme, riferisce la Bbc. Il portavoce di Blair ha spiegato che l’allarme "è connesso automaticamente" alla stazione locale dei vigili del fuoco. L’episodio ha avuto luogo nella casa di campagna dei Blair, a Wotton Underwood, una dimora del 17esimo secolo, dichiarata monumento storico. All’arrivo dei vigili del fuoco "erano tutti piuttosto imbarazzati", ha confermato il portavoce di Blair, spiegando che l’ex premier ha voluto inviare una nota alla centrale dei pompieri per "un sentito ringraziamento".

Commenti