Mondo

Bomba a Gerusalemme: il ritorno del terrorismo Donna muore, 50 i feriti

Un ordigno vicino a un palo del telefono: la deflagrazione ha investito due pullman, il 74 e il 14 vicino alla stazione centrale. La polizia: "Atto terroristico". L'ultimo precedente nel 2004

Bomba a Gerusalemme: 
il ritorno del terrorismo  
Donna muore, 50 i feriti

Gerusalemme - Una bomba vicino a un palo telefonico. Sia il bus 74 sia il 14 sono stati investiti dalla detenozione, potentissima. I due mezzi erano vicino al centro conferenze Palazzo della Nazione, nel centro della città. Decine di ambulanze e forze dell'ordine sono accorsi sul posto. Una donna è morta, almeno 50 persone sono rimaste ferite, quattro in modo grave. I feriti sono stati trasportati all’ospedale Hadassah di Ein Karem. Gli ingressi alla città sono stati chiusi. La polizia parla di "atto terroristico".

L'esplosione Il ministro della Sicurezza interna israeliano, Yithzak Aharonovitch, ha indicato che l’ordigno era nascosto all’interno di una borsa. Tutti i feriti sono stati trasportati all’ospedale Hadassah di Ein Karem. I servizi di emergenza hanno confermato che non ci sono morti. La deflagrazione è stata avvertita praticamente nell’intera città e ha mandato in frantumi i finestrini di due autobus, il numero 74 e il numero 14.

Città bloccata L’ingresso alla città è stato bloccato. Le forze di sicurezza hanno interdetto l’accesso alla zona e stanno cercando altri pacchi od oggetti sospetti. Una testimone oculare nella zona al momento dell’esplosione ha raccontato ad Haaretz di aver sentito una forte esplosione vicino alla stazione centrale dei bus e un secondo dopo le sirene hanno iniziato a suonare e le forze di sicurezza sono sopraggiunte sul posto. Meir Hagid, uno dei conducenti dei mezzi pubblici, ha riferito di aver avvertito una violenta deflagrazione mentre procedeva vicino alla zona, che si trova vicino all’ingresso principale per Gerusalemme e alla stazione centrale degli autobus. "Ho avvertito l’esplosione alla fermata" ha spiegato. Ha bloccato il torpedone e ha fatto scendere i passeggeri, tutti incolumi.

I precedenti Gerusalemme ha subito diversi attacchi kamikaze che hanno preso di mira bus e ristoranti nel corso della seconda Intifada. Gli attentati sono però notevolmente calati negli anni recenti: l’ultimo attacco kamikaze risale al 2004. Alla notizia dell’attentato primo ministro Netanyahu ha annullato il suo previsto viaggio a Mosca.

Commenti