Camorra, in 4 incastrati dal video: spari al bowling davanti ai bambini

A Pozzuoli sparano alle auto di un parcheggio, alle slot machine, evitando di poo un uomo. Incendiano piste di un bowling mentre ci sono i bimbi a giocare

Camorra, in 4 incastrati dal video: 
spari al bowling davanti ai bambini

Napoli - Sparano alle auto di un parcheggio, alle slot machine, evitando solo per pochi centimetri un uomo. Incendiano piste di un bowling mentre ci sono dei bambini che giocano. Il tutto con una calma inquietante. In sei hanno messo a segno, a marzo scorso, nell’arco di pochi minuti, due raid puntivi, in una sala giochi di Giugliano e in un impianto per il bowling di Pozzuoli: quattro di loro, oggi, sono stati fermati. E le immagini delle telecamere a circuito chiuso raccontano, nei dettagli, quanto accaduto.

Il video choc Gesti quasi rallentati, messi a segno con una sicurezza tale da non avere neanche fretta: sparano, distruggono cose, incendiano. Casco in testa, il primo raid è nella sala giochi di Giugliano: è lì che arrivano, armi in mano - pistole e mitragliette - già dalla strada. Entrano, puntano le armi alle testa dei clienti e poi iniziano a sparare contro le slot machine: c’è un uomo, steso a terra, che trema; i colpi quasi lo sfiorano. Fanno cadere di tutto, anche questa volta sfiorando di poco un altro uomo che cerca di trovare riparo. Poi è la volta del bowling di Pozzuoli. Anche qui è la calma che accompagna tutti i gesti. C’è una famiglia che gioca: padre, madre e due bimbe. I criminali entrano, iniziano a spargere liquido infiammabile. Poi danno fuoco a tutto e tutto si riempie di fumo: le bimbe piangono, urlano. Loro, intanto, continuano a mettere a segno il raid. Alla fine, escono spavaldi e con un fucile a pompa devastano le auto nel parcheggio: tanto per lasciare un segno. Un automobilista tenta la fuga: contro di lui il gruppo spara e lo ferisce. Colpi che solo per puro caso non uccidono.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti