Castelvolturno, bimba di 7 anni morta nel canale Preso ghanese: l'ha uccisa dopo lite con la madre

Una bambina di 7 anni è stata recuperata morta in un canale a Castel Volturno, nel Casertano. Un ghanese l'avrebbe prima picchiata e poi gettata nel canale. L'uomo ora è in commissariato, nega ogni addebito. Ma secondo la ricostruzione degli agenti si sarebbe accanito contro la piccola dopo un litigio con la madre

Castelvorturno - Una bambina di 7 anni scomparsa alle 9,40 di questa mattina dalla sua abitazione di Castel Volturno è stata trovata morta lungo un argine del canale dei Regi Lagni. Stando al racconto della madre, ghanese e incinta di 4 mesi, la bambina sarebbe stata presa in spalla da un connazionale in seguito a una lite e sarebbe stata buttata giù da un ponte in prossimità dell’Hotel Scalzone, sulla strada statale Domiziana di Castel Volturno. L’uomo è stato fermato dalla polizia ed è accusato di omicidio. La bambina sarebbe finita nei Regi Lagni e trascinata via dalla corrente. Sul posto si sono recati i carabinieri e la polizia con i sommozzatori dei vigili del fuoco che hanno eseguito subito le ricerche. Il cadavere della bimba è stato ritrovato distante circa 100 metri dal luogo in cui il cittadino ghanese l’aveva lanciata giù dal ponte.

Stando alla prima ricostruzione dei fatti, l’uomo divideva con la madre della piccola un appartamento dell’American Palace di Castel Volturno, una struttura messa a disposizione degli immigrati delle varie tribù africane dopo la dismissione della base americana di Pinetamare. Sono in corso indagini per capire il motivo dello scoppio della lite. Il piccolo corpo della bambina sta per essere trasportato presso l’Istituto di medicina legale di Caserta per essere sottoposto all’autopsia.