Cronaca internazionale

Su un razzo e col corpo di capra: la bizzarra statua in omaggio a Musk

Una statua di Elon Musk alta dieci metri è stata recapitata al quartier generale di Tesla a Austin. Ecco cosa c'è dietro

Su un razzo e col corpo di capra: la bizzarra statua in omaggio a Musk

Si continua a parlare di Elon Musk, con la notizia, diffusa in queste ultime ore, di una statua in metallo realizzata a sua immagine e recapitata al quartier generale della Tesla a Austin, in Texas. Si tratta di un'opera molto paricolare, dato che il corpo della scultura è quello di una capra, mentre il volto quello di Musk. Non solo. L'intera creazione poggia su un razzo, su cui si leggono le parole "Elon" e "Goat", vale a dire "capra".

A riportare la notizia è il Washington Post e il video in cui viene mostrato il trasporto della statua fino alla sede di Tesla sta facendo il giro del web. Tanti gli interrogativi intorno alla bizzarra iniziativa. Si tratta di un omaggio a Elon Musk? Oppure è una semplice (ma neppure tanto) burla?

Secondo certe indiscrezioni, la statua in metallo dell'altezza di ben dieci metri è stata commissionata da due imprenditori che operano nel campo delle criptovalute all'artista 20enne canadese Kevin Stone. Dietro tutta questa spettacolarizzazione – sorprendenti le immagini di Elon Musk versione capra in giro per le strade di Austin – ci sarebbe, pare, un tentativo di "ingraziarsi" il nuovo presidente di Twitter, nella speranza che quest'ultimo auti le aziende di crypto a promuovere i loro prodotti. In sostanza, dunque, si tratterebbe di un modo di utilizzare il nome di Musk e guadagnare visibilità.

Il riferimento a SpaceX

Il patron di Tesla, fra l'altro, sembra non fosse neppure stato informato del progetto. Basti pensare che Elon Musk non ha postato neppure una foto della statua sui propri canali social. Insomma, il tentativo degli imprenditori di ottenere il favore del presidente di Twitter sarebbe fallito miseramente. E dire che la statua, ribattezzata "Elon token capra", è costata loro ben 600.000 dollari e sono servite 600 ore di lavoro per realizzarla. Ogni elemento era stato scelto con cura. La capra, goat in inglese, doveva essere l'acronimo per "Greatest of all time", ossia "Il più grande di tutti i tempi", e il razzo, naturalmente, era un riferimento a SpaceX.

Intanto Elon Musk festeggia i due milioni di utenti al giorno che soltanto nell'ultima settimana si sono iscritti a Twitter. Un massimo storico per la piattaforma che, malgrado i recenti terremoti interni, continua ad attirare gli utenti del web.

Commenti