Aggressione a islamici: donna inzuppata d'alcol

A Londra una donna velata è stata attaccata sulla metropolitana. In aumento gli episodi di islamofobia. I musulmani si tagliano la barba e si tolgono il velo per nascondersi

Aggressione a islamici: donna inzuppata d'alcol

Una donna islamica è stata aggredita a Londra da un gruppo di persone che l'hanno inzuppata d'alcol in segno di dispregio. L'attacco si è verificato nei giorni scorsi su uno dei treni interurbani della capitale britannica.

Gli altri passeggeri, scrive The Guardian, non sarebbero intervenuti in soccorso della donna. Secondo i dati delle università di Birmingham e Nottingham commissionati dalla società di studi contro l'islamofobia Mama, gli episodi di attacchi e intolleranza contro i musulmani sarebbero in radida ascesa in tutto il Regno Unito.

Molti fedeli islamici abbandonano gli abiti tradizionali e si tagliano la barba proprio per evitare di divenire oggetto di attenzioni sgradite. Asma, infermiera in un reparto di ostetricia, racconta di essere stata aggredita da una delle sue pazienti che l'ha attaccata perché non voleva che il suo bimbo ancora in fasce vedesse la sua "brutta faccia di terrorista musulmana".

Il criminologo Imran Awan conclude la sua ricerca con un'osservazione interessante: "I musulmani che hanno preso parte al sondaggio svelano come vi sia una grande necessità di contrastare gli episodi di intolleranza a partire dalle stesse comunità islamiche, con un principio di solidarietà".

Commenti