Allerta per il Capodanno abusivo nel palazzo "salvato" dal Papa

Nel palazzo occupato nel cuore dell'Esquilino tutto è pronto per il Capodanno dello Spin Time Labs: una festa abusiva senza permessi e sicurezza

"L'ultimo nel grattacielo". È questo il nome della serata di Capodanno organizzata dallo Spin Time Labs nel palazzo occupato di via Santa Croce in Gerusalemme a Roma. "7 piani, 18.000 mq e un sogno comune: finalmente a Roma c'è un Capodanno giovane, frocio, libero e ribelle!", si legge nei post su Facebook.

Una grande festa in uno dei luoghi meno sicuri della Capitale: nessun servizio di vigilanza, niente uscite di emergenza, zero permessi. Come spiega il Messaggero infatti, per la serata di fine anno non è stata rilasciata alcuna licenza per spettacoli, vendita di alcolici e di cibo, senza parlare del pagamento alla Siae. Insomma una festa abusiva in un palazzo già occupato da oltre 400 persone e molti bambini.

Per gli organizzatori però è tutto facile. "Si! Il Grattacielo è SpinTime Labs: un palazzo occupato! Ma non preoccuparti: non morde e semmai accoglie, include e da spazio!", si legge nel sito dove è possibile acquistare i biglietti per la grande festa. Il prezzo? Venti euro, se si paga prima della mezzanotte e si vuole mangiare (cena buffet con cucine da tutto il mondo), dieci euro se invece si entra nell'anno nuovo. E il programma è fittissimo: si balla fino alle 12 del mattino in ben 7 piani del palazzo occupato nel 2012. Cuochi da 13 Paesi diversi e tanta musica nei due spazi all'aperto e in 11 palchi sparsi per lo stabile. Un evento che rischia di richiamare migliaia di persone. Il tutto senza rispettare le norme di sicurezza.

Come riporta il Messaggero, l'appuntamento di Capodanno è noto alla Questura che da giorni ha iniziato a monitorare tutti gli eventi. Nel frattempo però gli organizzatori vanno avanti e promettono una festa "per tutti". Anche per i bambini. "Capodanno è vicino. Non so che piano hai tu, ma qui nel Palazzo di piani ce ne sono 7 e c’è di tutto. Cucine dal mondo, installazioni luminose, videomapping, performance, e musica (anche in bagno!). Noi saliamo e tu che fai, ti fermi al piano terra?".

Una festa nel palazzo all'Esquilino dove poche settimane fa si sono riunite le sardine per il loro primo "congresso" nazionale. "Viva le sardine, abbasso gli sgombri", si leggeva nello striscione all'ingresso dello stabile in occasione del raduno dei pesciolini. E ora sembra tutto pronto per il Capodanno. Festa, "congresso" e numerosi rave party possibili grazie al blitz dell'Elemosiniere del Papa. Lo scorso maggio, il cardinale Konrad Krajewski, entrò nel palazzo per togliere i sigilli ai contatori e riattivare la luce. Nel corso degli anni, gli occupanti hanno accumulato un debito di circa 300 mila euro che ha spinto la società che eroga l'energia a mettere i sigilli al contatore e staccare la corrente. Così era intervenuto il cardinale e ora sono tutti in attesa del "Capodanno giovane, frocio, libero e ribelle".

Commenti

effecal

Lun, 30/12/2019 - 11:55

questa festicciola , sarà un successo e tutto grazie al cardinale elettricista , pare gli abbia dato anche la conformità dell'impianto, in una parola, un grande. per i 20 euro ,fattura o scontrino? la sinistra fighissima parteciperà in massa.

tremendo2

Lun, 30/12/2019 - 11:56

se lo stato sa e lascia fare, propongo che nessuno locale rilasci ricevuta e paghi la Siae per la notte di capodanno. Uno stato che così palesemente permette il nero NON è più credibile.

razzaumana

Lun, 30/12/2019 - 12:41

tremendo2 11:56 questo Stato non è più credibile da tempo...Chi permetterebbe senza reagire che "qualcuno,per di più STRANIERO" rompesse i sigilli ed agevolasse il perpetuarsi di un reato ??? ...nel Terzo Mondo...l'avrebbero già arrestato....CHIARO ???

lisanna

Lun, 30/12/2019 - 12:53

fare un augurio a tutti quanti, ma non posso

tiromancino

Lun, 30/12/2019 - 13:00

Un bel capodanno col botto!

killkoms

Lun, 30/12/2019 - 13:10

invitato il cardin. elettricista?

libero.pensionato

Lun, 30/12/2019 - 13:34

Sicuramente bloccheranno la festa... dopo queste denunce se dovesse succedere qualche cosa di grave ne dovranno rispondere parecchie persone...oltre che simbolicamente il governo...

ROUTE66

Lun, 30/12/2019 - 14:08

DIO NON VOGLIA CHE CAPITI UN INCIDENTE,IN QUESTO CASO NON SI APRA UN FASCICOLO CONTRO IGNOTI UN RESPONSABILE CERTO Cè,CHI HA PERMESSO CHE IN QUEL PALAZZO SI POSSA FARE ABUSIVISMO DI STATO. E IN PRIMIS QUEL PRELATO CHE HA ALLACCIATO L"ENERGIA ELETTRICA

Trinky

Lun, 30/12/2019 - 14:24

Pensa se succede qualcosa a qualcuno.......ovviamente sarebbe colpa di Salvini!

carpa1

Lun, 30/12/2019 - 15:29

Ecco un esempio lampante di dove può arrivare la demenza di un governo di sinistra; mentre in tutti i luoghi aperti al pubblico (e non solo) vigono regole di sicurezza, fiscali e di ordine pubblico che vengono fatte rispettare fino all'applicazione dell'ultima invenzione burocratica, continuano a essere tollerati rave party ed altre porcherie del genere quali abitudini consolidate che poi divengono difficili se non impossibili da sradicare. E questo sarebbe un paese civile e democratico? Grazie Conte e Mattarella: voi siete i primi responsabili qualora dovessero succedere DISGRAZIE AMPIAMENTE ANNUNCIATE.