Allerta meteo: piogge e temporali su gran parte d'Italia

La Protezione Civile ha diramato l'allerta arancione per sei regioni: Liguria, Sardegna, Lazio, Campania, Basilicata e Molise. Su queste aree le piogge saranno intense e persisenti

Una perturbazione, la prima di una lunga serie, ha già causato il peggioramento delle condizioni meteo su gran parte d'Italia. La perturbazione che arriva dall'Atlantico ha colpito le zone più occidentali del nostro paese, nord-ovest e zone tirreniche e si va estendendo su tutto il territorio nazionale. La Protezione Civile ha diramato, per la giornata di oggi, l'allerta arancione per sei regioni: Liguria, Sardegna, Lazio, Campania, Basilicata e Molise. Su queste aree le precipitazioni potranno essere molto abbondanti anche a carattere temporalesco e forti venti che provocheranno mareggiate sulle coste esposte.

Il nord Italia vedrà piogge in spostamento da ovest verso est in maniera più abbondante sulla Liguria dove avremo il persistere di fenomeni intensi anche a carattere di nubifragio accompagnati da forti raffiche di vento.

La situazione non sarà migliore nemmeno al centro, con Sardegna e Lazio le regioni più esposte al maltempo: in nottata si sono già verificate piogge abbondanti soprattutto sul basso Lazio ma le condizioni meteo non sono destinate ad un miglioramento, per tutta la giornata di oggi sono previste piogge e temporali sparsi anche abbondanti. Anche su queste aree soffieranno forti venti da ovest che provocheranno mareggiate sulle coste esposte.

Al sud Italia le regioni più bersagliate saranno Campania e Basilicata dove si rinnoveranno frequenti acquazzoni e temporali. Sulle altre regioni meridionali il meteo sarà più clemente con piogge sparse alternate a schiarite.

Dopo un mese di ottobre dai connotati tipicamente tardo estivi su gran parte d'Italia, l'autunno pare voglia prendersi la rivincita con l'inizio di novembre: per tutta la settimana prossima numerose perturbazioni sfileranno una dopo l'altra sul nostro paese scaricando piogge molto abbondanti su oltre la metà del territorio.