Bari, donna trovata morta in casa con una busta di plastica in testa

L'allarme lo ha dato una figlia della donna, che non sentendo la madre dalla mattinata ha telefonato alla polizia

Bari, donna trovata morta in casa con una busta di plastica in testa

Soffocata con una busta di plastica, nella casa in cui viveva sola. Così la scorsa notte la polizia ha scoperto il corpo di una donna, vedova, di 71 anni residente nel quartiere Palese di Bari, alla periferia nord.

L'allarme lo ha dato una figlia della donna, che non sentendo la madre dalla mattinata ha telefonato alla polizia. Gli agenti hanno trovato la porta di ingresso socchiusa e la donna, Rosa Maria Radicci, riversa per terra, con la testa avvolta nel cellophane, sigillata con nastro adesivo.

Sono intervenuti il sostituto procuratorte Luciana Silvestris e gli specialisti della polizia scientifica che hanno eseguito i rilievi tecnici. L'ipotesi dell'omicidio, forse una rapina finita male, è al vaglio degli investigatori della squadra mobile. Dalla casa sembra apparentemente che non manchi nulla e non risultano, stando alla prima ispezione del luogo, segni di effrazione. È possibile che l'anziana signora sia stata seguita mentre rincasava e che la porta fosse addirittura rimasta aperta. Il corpo senza vita della donna era riverso sul pavimento del salotto.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento