Bestie di Satana: Andrea Volpe esce dal carcere e cerca lavoro

Dopo 16 anni è uscito di galera. Oggi ha 44 anni e ha abbracciato la Chiesa Evangelica

Bestie di Satana: Andrea Volpe esce dal carcere e cerca lavoro

Andrea Volpe, il leader del gruppo satanista le Bestie di Satana, è uscito dal carcere di Ferrara dove ha terminato di scontare la pena di 16 anni. Inizialmente era stato condannato a venti anni dietro le sbarre. Come riportato da il Giorno, oggi ha 44 anni e sta cercando lavoro. Fu processato nel 2005 con rito abbreviato e condannato per gli omicidi di tre adolescenti e per una istigazione al suicidio, avvenuti tutti tra la fine degli anni novanta e l’inizio degli anni 2000, tra le città di Varese e Milano. Fabio Tollis e Chiara Marino furono massacrati e uccisi nei boschi di Somma Lombardo nel gennaio del 1998, Mariangela Pezzotta fu invece trucidata il 24 gennaio 2004 e Andrea Bontade si tolse la vita sempre nel 1998, dopo essere stato portato al suicidio dal gruppetto di satanisti.

Il leader delle Bestie di Satana è stato scarcerato

Adesso Volpe ha pagato il suo debito con la Giustizia ed è ritornato a casa ed è in cerca di un lavoro. Il gruppo, chiamato le Bestie di Satana, era formato anche da Paolo Leoni, Nicola Sapone, Marco Zampollo, Pietro Guerrieri, Eros Monterosso, Mario Maccione e Massimino Magni, che con lui presero parte agli omicidi. L’allora fidanzata di Volpe, Elisabetta Ballarin, è uscita dal carcere tre anni fa. Suo lo chalet dove era stata uccisa la Pezzotta. Le altre due vittime erano state attirate nel bosco con una scusa e là massacrati.

Il piano era stato pensato da Volpe, il primo che poi crollò davanti agli inquirenti e le cui dichiarazioni permisero di catturare e condannare anche gli altri. Una brutta storia di droga, omicidi e satanismo. Diverse le inchieste, tra le quali quella che aveva accusato il gruppo di aver indotto al suicidio Bontade. L’intenzione di Volpe è adesso quella di cambiare vita e di trovarsi un lavoro, appena avrà finito di trascorrere i giorni di quarantena nella sua abitazione. Dopo aver abbandonato Satana ha deciso di abbracciare la Chiesa Evangelica.

La reazione del padre di una delle sue vittime

Come riportato da Fanpage, la notizia della sua scarcerazione non ha lasciato indifferente Silvio Pezzotta, il papà di Mariangela, che ha così commentato: “Io non lo sapevo neanche: la Legge dice così, lo accetto. Volpe spero di non vederlo mai davanti a voi. Mi dite che sono una persona buona, ma oggi non mi sento così. Elisabetta Ballarin invece l’ho sempre trattata come una diciassettenne, che ha avuto la sfortuna di innamorarsi della persona sbagliata e ha pagato quel giorno”.

Commenti

Grazie per il tuo commento