Bologna, 46enne assiste a rissa fra stranieri: loro lo aggrediscono

Infastiditi dallo sguardo della vittima, che li aveva sorpresi mentre si stavano azzuffando, il due peruviani lo hanno inseguito e picchiato. Fermati dalla polizia, se la sono cavata con una denuncia

Bologna, 46enne assiste a rissa fra stranieri: loro lo aggrediscono

Terribile episodio di violenza a Bologna nei confronti di un uomo, aggredito per il solo fatto di avere assistito ad una furiosa rissa fra cittadini stranieri. Rincorso e picchiato dagli extracomunitari, è stato salvato grazie al provvidenziale intervento di alcuni avventori di un bar sito nelle vicinanze del luogo in cui è avvenuta la vicenda.

L'increscioso episodio, stando a quanto riferito dai quotidiani locali che hanno riportato la notizia, si è verificato durante la serata dello scorso sabato 1 febbraio, intorno alle ore 21:30.

La vittima, un uomo di 46 anni residente nella città di Bologna, stava attraversando a piedi via Mazzini, quando ha notato un certo trambusto. Due stranieri, infatti, si trovavano impegnati in un violento scontro, senza minimamente curarsi di essere in mezzo alla strada e sotto gli occhi di altre persone.

Forse a causa di un'occhiata risultata troppo insistita, gli extracomunitari, già piuttosto agitati, hanno messo fine alla loro lite per rivolgere tutta la loro acrimonia contro il malcapitato 46enne. Compreso di essere stato preso di mira dai due facinorosi, il bolognese ha subito cercato di allontanarsi dalla zona, ma è stato inseguito e bloccato dagli immigrati, che non hanno perso tempo e lo hanno attaccato.

Preso a calci ed a pugni, il 46enne non ha riportato serie conseguenze solo grazie all'aiuto dei clienti di un bar e di alcuni passanti, che hanno immediatamente contattato le forze dell'ordine per denunciare l'accaduto e richiedere un tempestivo intervento sul posto.

Ad accorrere in via Mazzini gli agenti del reparto volanti della questura di Bologna i quali, dopo aver ascoltato la testimonianza della vittima, hanno dato avvio alle ricerche dei responsabili, riusciti nel frattempo a fuggire. I due aggressori sono stati successivamente rintracciati e sottoposti a fermo, mentre il 46enne è stato soccorso dai sanitari del 118, che si sono occupati di medicare le sue ferite, fortuntamente risultate non gravi.

Caricati sulla volante e condotti in questura per le pratiche di identificazione, i due stranieri si sono rivelati essere due peruviani di 29 e 33 anni. A quanto pare, alla base della loro precedente discussione, ci sarebbe stata una semplice incomprensione. Sottoposti a controlli, entrambi sono risultati sotto effetto di alcolici.

Gli stranieri sono stati accusati dei reati di lesioni aggravate in concorso, motivo per cui nei loro confronti è stata spiccata una denuncia. A quanto pare, il maggiore dei due è inoltre clandestino sul nostro territorio nazionale, motivo per cui subirà un'ulteriore segnalazione.