Cronache

Bologna, la scambia per prostituta e la violenta: maliano in carcere

Lo straniero ha spogliato per strada la 24enne iniziando a metterle le mani addosso prima di essere fermato dall'intervento di alcuni passanti: 10 giorni di prognosi per un agente fuori servizio aggredito dal pregiudicato maniaco

Bologna, la scambia per prostituta e la violenta: maliano in carcere

Ha molestato pesantemente una donna, l'ha aggredita tentando di spogliarla in mezzo ad una strada di Bologna e, non pago, si è scagliato con violenza contro alcuni passanti che erano intervenuti in soccorso della vittima, tra i quali anche un agente di polizia fuori servizio.

Protagonista in negativo della vicenda è un pluripregiudicato maliano di 23 anni, ora detenuto dietro le sbarre del carcere della Dozza di Bologna, dove si trova in attesa di udienza di convalida.

Come riferito dalla stampa locale, i fatti si sono verificati durante la serata dello scorso venerdì 3 gennaio in zona Corticella. Per la precisione, sono da poco passate le 20:30 quando la vittima, che si trovava ad attraversare via William Shakespeare, è stata approcciata dal 23enne maliano.

Prima ha iniziato a ronzarle intorno in modo fastidioso, facendola oggetto di apprezzamenti anche volgari e quindi rivolgendole delle esplicite proposte di natura sessuale. La vittima, una ragazza di 24 anni, ha tentato in ogni modo di respingere lo straniero e di allontanarlo da sè, ma quest'ultimo si è fatto ancora più insistente fino a diventare particolarmente aggressivo.

Dopo essersi avventato su di lei, ha iniziato a spogliarla con la più che manifesta intenzione di usarle violenza. Per fortuna, le grida disperate della giovane hanno attirato l'attenzione di alcuni passanti, tra cui un poliziotto fuori servizio, che sono accorsi per cercare di soccorrerla.

Furioso per la loro intromissione, l'extracomunitario ha aggredito i testimoni che tentavano di allontanarlo dalla giovane vittima, colpendoli con pugni e calci. È nata una violenta colluttazione, in seguito alla quale sono rimasti feriti alcuni dei soccorritori della 24enne. Numerose le segnalazioni inoltrate alle forze dell'ordine per denunciare quanto accaduto. A rispondere alla richiesta d'intervento sono stati i carabinieri del nucleo radiomobile di Bologna, che hanno fatto scattare le manette ai polsi del responsabile e lo hanno quindi condotto in caserma per le consuete operazioni di identificazione.

Lo straniero, con alle spalle diversi precedenti di polizia, è stato accusato di violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale: si trova ora dietro le sbarre del carcere della Dozza, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

La vittima, che ha raccontato di esser stata scambiata per una prostituta dall'extracomunitario, è finita in ospedale ricevendo 7 giorni di prognosi a causa delle ferite riportate nell'aggressione. Dieci, invece, quelli attribuiti all'agente intervenuto in suo aiuto, assistito e curato dal personale sanitario del pronto soccorso.

Commenti