Bonus di 500 euro per i diciottenni: come ottenerlo e come utilizzarlo

Si tratta di 500 euro offerti dallo Stato ai ragazzi che hanno compiuto, o compiranno, 18 anni nel 2016, residenti in Italia, da utilizzare per attività culturali varie

Foto d'archivio

Da oggi i ragazzi che compiono, o hanno compiuto, 18 anni nel 2016 possono registrarsi al sito www.18app.it per ottenere il bonus di 500 euro offerto dallo Stato.

Previsto nella legge di Stabilità dello scorso anno, per l'iniziativa sono stati stanziati 290 milioni di euro per il 2016. Ora un decreto è intervenuto per sbloccarlo.

Si tratta di soldi offerti dallo Stato per i giovani nati nel 1998, residenti in Italia, da utilizzare per attività di vario tipo: cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza.

Per fare la richiesta si ha tempo fino al 31 gennaio 2017 ma è necessario ottenere preventivamente le credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale), ovvero un'identità digitale che può essere richiesta tramite il sito Infocert, solo con carta di credito e pagando 9,90 euro, oppure tramite il sito di Poste Italiane. In questo caso si effettua la registrazione online ma si dovrà poi andare all'ufficio postale per ritirare le credenziali. Terza possibilità è il sito della società Sielte: come per le Poste, bisognerà poi recarsi presso uno degli uffici dell'azienda e ritirare le credenziali.

Per qualsiasi tipo di registrazione è necessario avere un indirizzo e-mail, numero di cellulare o telefono fisso, documento di identità valido e codice fiscale.

Il controllo avviene attraverso un'applicazione, 18App, dove ogni diciottene può creare il proprio bottino virtuale. Sempre sulla stessa applicazione, devono iscriversi anche gli esercenti che si vogliono mettere a disposizione.

Una volta entrati nella propria area riservata, i ragazzi potranno poi generare buoni spesa elettronici, eventualmente stampabili, associati all’acquisto di beni e servizi nel frattempo resi disponibili dagli esercenti. L’utilizzo del bonus, a scalare, scatta al momento in cui l’esercente accetta il buono spesa. Se un buono viene generato ma non speso il bonus non viene utilizzato. Il bonus dovrò essere utilizzato entro il 31 dicembre 2017 ed è destinato anche ai diciottenni stranieri solo se in possesso del permesso di soggiorno e residenti in Italia. In totale si tratta di circa 574.000 ragazzi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di italiota

italiota

Gio, 03/11/2016 - 11:13

..e a quelli nati nel '97 ??...due dita negli occhi, e camminare !!

tommy101

Gio, 03/11/2016 - 12:08

Non chiedeteli, li rivorranno indietro con gli interessi.

il veniero

Gio, 03/11/2016 - 12:10

il vero fine del bonus è formare sin da piccoli alla burocrazia / demenza italiota ...così da randi saranno bravi e pazienti sudditi .

Un Lettore

Gio, 03/11/2016 - 13:07

Poi se li riprenderanno senza che nessuno se ne accorga, come nel gioco delle tre carte!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 03/11/2016 - 13:10

Mi ricorda tanto quel famoso cartello che si vedeva appeso tanti anni fa, in certi negozi che diceva "SI FA CREDITO SOLO AI NOVANTENNI ACCOMPAGNATI DAI GENITORI""lol lol. AMEN.

External

Gio, 03/11/2016 - 13:49

Il fine del bonus è comprare il voto dei diciottenni al referendum.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 03/11/2016 - 14:35

Questo significa comprare il voto. Siamo al limite della prostituzione.

Antonio43

Gio, 03/11/2016 - 14:47

Mi sa che ha ragione il veniero. Che "boutanade"! Senza contare tutto il "commercio" che ne verrà fuori. Il diciottenne di Carrapipi, Sicilia, che vorrà andare a Palermo al teatro Massimo, potrà spendere 'sti soldi anche per il biglietto dell'autobus? E a rappresentazione finita, notte fonda, potrà impiegare 'sti soldi per pagarsi una camera, almeno in un B/B?

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 03/11/2016 - 16:27

ah!ah!ah!aha!ah! Scomettiamo che nel 2018 iventenni dovranno dichiarare di guadagnare meno di 8000 euro altrimenti devono iscriversi all'AGENZIA DI RISCOSSIONE , compilare un modulo della stessa difficoltà di un '730' o di un 'isee' per restituire il bonus con gi interessi tramite banche o assicurazioni ? Magari contribuendo a dare qualcosa anche alle banche (mps , etruria, ecc.....)per salvaguardare le spese sostenute?

conviene

Gio, 03/11/2016 - 16:58

Anche la cose positive si vogliono trasformare in negative. Ma vivete solo di odio voi del giornale? Deve essere un brutto vivere. Va bene che avete come emblema il ghigno del vostro direttore, che ne è il manifesto fatto persona, ma datevi una calmata per la vostra salute

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 03/11/2016 - 18:44

conviene, lei crede ancora alle favole! Me li vedo proprio i diciottenni ad un evento culturale...si,in discoteca o con uno smartphone di ultima generazione.

bundos

Gio, 03/11/2016 - 20:08

saranno tutti schedati da Agenzia delle Entrate e quando chiederanno esonero tasse universitarie o altre agevolazioni avranno serie difficoltà, praticamente restituiranno il doppio di quello ricevuto:zitti e mosca