Brasiliano pesta disabile per rapinarlo, poi aggredisce poliziotti

La vicenda è accaduta a Roma, in via Prenestina. Lo straniero è finito in manette

Brasiliano pesta disabile per rapinarlo, poi aggredisce poliziotti

Una brutta vicenda di cronaca quella che ci giunge da Roma, dove un cittadino brasiliano di 37 anni questo pomeriggio ha pestato brutalmente un italiano disabile che stava percorrendo la via Prenestina per rapinarlo. Lo rende noto il Messaggero.

Secondo quanto si apprende dagli inquirenti il sudamericano ha dapprima individuato la sua facile vittima, poi l'ha colpita violentemente con un pugno in testa facendola stramazzare al suolo e rubandone il portafoglio. Mentre si allontanava dal teatro della vile aggressione lo straniero si è però reso conto che il disabile non aveva denaro con sè efuribondo per la rapina andata a vuoto ha deciso di tornare sui suoi passi per privare il povero malcapitato anche del telefono cellulare, tentando poi di dileguarsi definitivamente. Alla scena però ha assistito qualche passante, che ha composto immediatamente il numero per le emergenze 112.

Sul luogo della segnalazione si sono così presentati in un lampo degli agenti di polizia, che hanno setacciato palmo a palmo la zona adiacente l'aggressione e hanno rinvenuto il brasiliano che tentava di sfuggire alla cattura. Quest'ultimo, evidentemente non contento di quanto fatto sinora, ha aggredito persino i poliziotti, i quali sono riusciti ad avere la meglio sul rapinatore non senza fatica e riportando delle ferite e delle contusioni. Il 37enne è così finito in manette con le accuse di rapina aggravata e resistenza, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Appena un mese fa, sempre nella Capitale, un altro straniero aveva rapinato un disabile in carrozzina dopo averlo minacciato.

Commenti