Caramelle con spilli all'asilo: sotto accusa unʼintera famiglia

Indagata una famiglia del bellunese. Gli inquirenti ora verificheranno le prove rinventure nell'abitazione: 4 pc e una scatola di spilli

Caramelle con spilli all'asilo: sotto accusa unʼintera famiglia

La tranquillità di Cesiomaggiore nel Bellunese devastata dai vandalismi, dalle false lettere all'antrace, dai piccoli incendi ai depositi e dalle minacce di spilli nelle caramelle potrebbe finalmente tornare quella di una volta. Un'intera famiglia è stata indagata per incendio, minacce e tentata estorsione.

L'indagine

Le lettere minatorie con tanto di citazioni dotte - firmate da tale Erostrato - sarebbero opera del capofamiglia. O forse - come si legge su TgCom24 - un nome dietro cui si nascondono un padre 60enne, la moglie e il figlio sulla trentina. Dalle pagine de Il Corriere della Sera si dichiarano innocenti. Ma gli inquirenti non fermano l'indagine e puntano a capire che ruolo avesse ogni membro della famiglia; se la donna e il figlio hanno coperto il capofamiglia.

Gli inquirenti sono a lavoro per trovare la prova decisiva per incastrare il nucleo famigliare. Purtroppo mancano gli indizi: a casa degli indagati sono stati solamente rinvenuti 4 computer e una scatola di spilli che ora verrà analizzata per comprendere se il contenuto sia lo stesso usato per confezzionare il sacchetto lasciato nel cortile dell'asilo.

Commenti