Caso Giulia Schiff, la pilota vittima di nonnismo? Spunta video in cui "frusta" un cadetto

Giulia Schiff ha denunciato alla procura militare di Roma di aver subito maltrattamenti e vessazioni. Ma ora spunta un nuovo filmato

Caso Giulia Schiff, la pilota vittima di nonnismo? Spunta video in cui "frusta" un cadetto

Da vittima a "carnefice"? Il sergente pilota Giulia Schiff, 20 anni, ha presentato una denuncia alla procura militare di Roma per dei maltrattamenti che avrebbe subito in Accademia. Nonnismo e atti vessatori mentre frequentava, appunto, l'Accademia aeronautica militare.

Come ha scritto il Corriere della Sera, dietro alla storia di Giulia ci sarebbero certe tradizioni, come il "battesimo del volo", un rito in cui i commilitoni gettano l'aspirante pilota nella piscina del pinguino, senza alcuna distinzione tra maschi e femmine, dopo il primo volo effettuato in solitaria. "Io ero contraria, loro irremovibili - ha detto Giulia al Corriere - 'Ti spaccheremo i denti sull’ala dell’aereo'". Parole di scherzo quelle dei colleghi, ma che avrebbero turbato molto Giulia.

"È la tradizione, ovvero quello che fanno a tutti gli allievi, di accademia e di complemento, alla fine del corso", avrebbe spiegato un ufficiale al padre della 20enne.

Ora però è spuntato, e riportato dal Corriere del Veneto, un nuovo video sul cosiddetto "battesimo del volo" in cui la Schiff, insieme ad altri compagni, impugna un rametto e frusta tre volte un collega. In quello che appare come un altro rito d'iniziazione.

Secondo il legale che assiste Giulia, Massimiliano Strampelli, che ha visionato il video, come riporta il quotidiano, "si tratta della vendetta di chi è stato accusato.

Un video suggestivo ad opera evidentemente di uno degli indagati per screditare la credibilità di Giulia. Giulia non ha mai partecipato veramente ad alcun rito: ha sempre tenuto un atteggiamento simulatorio per non incorrere nella denigrazione ed emarginazione dei propri colleghi".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica