Caso ovuli, il ginecologo Antinori condannato a 7 anni

Aveva prelevato otto ovociti a una infermiere spagnola il 5 aprile 2016 alla clinica Matris di Milano. Antinori è stato anche interdetto dalla professione

Caso ovuli, il ginecologo Antinori condannato a 7 anni

Il Tribunale di Milano ha condannato il ginecologo Severino Antinori a 7 anni e due mesi di carcere per rapina aggravata e lesioni . Il medico, inoltre, dovrà pagare una multa di 3500 euro sempre per aver espiantato 8 ovuli a un'infermiera spagnola senza il suo permesso nella clinica milanese Matris.

Secondo la ricostruzione dei giudici, Antinori avrebbe agito per procedere all'impianto di embrioni in altri pazienti. I pm Maura Ripamonti e Leonardo Lesti avevano chiesto 9 anni di carcere per il ginecologo, sostenendo che si fosse reso autore, assieme ad altre persone del suo entourage, di una "violenza di gruppo" ai danni della ragazza.

L'inchiesta era scattata in seguito alle denuncia della ragazza che aveva raccontato di essere stata immobilizzata, sedata e costretta a sottoporsi all'intervento. Complice del ginceologo, anche l'anestesista Antonino Marcianò e la segretaria Bruna Balduzzi, condannati anche loro a cinque anni di carcere.

Antinori dovrà corrispondere, insieme agli altri condannati, una provvisionale immediatamente esecutiva di 15mila euro alla vittima.

I giudici dell'ottava

sezione penale del Tribunale di Milano hanno ordinato anche il mantenimento del sequestro dei locali della clinica Matris fino alla pronuncia definitiva della sentenza e la confisca degli embrioni ancora sotto sequestro.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica